Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Palazzo Zanca

Messina, riconoscimento alla carriera di Bramanti

Il sindaco Cateno De Luca e il vice sindaco Carlotta Previti hanno consegnato una targa all'ex direttore scientifico dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino-Pulejo.

Tempo di lettura: 3 minuti

MESSINA. Si è svolta a Palazzo Zanca la consegna da parte del sindaco Cateno De Luca e del vice sindaco Carlotta Previti di una targa al Prof. Dino Bramanti il quale il 10 luglio scorso ha concluso il suo mandato di Direttore Scientifico dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino-Pulejo.

“Il mio compiacimento al prof. Placido Bramanti che, a conclusione del mandato di Direttore Scientifico dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino-Pulejo, per l’attività profusa con professionalità, passione, impegno e dedizione ha contribuito a rendere l’Istituto di Ricovero e Cura di Messina un importante punto di riferimento nazionale ed internazionale per l’alto profilo scientifico e di innovazione tecnologica”. Così  sindaco si è voluto congratulare con Bramanti per l’impegno con cui ha saputo portare l’IRCCS Centro Neurolesi Bonino-Pulejo ai livelli di assistenza medica e ricerca scientifica che tutti oggi riconoscono, spendendo le sue altissime competenze e nobilitando ed accreditando Messina quale luogo nel quale la medicina e la ricerca assumono carattere imprescindibile.

“In questa fase di rilancio in cui diverse progettualità si innestano in un percorso di recupero che rappresenta una grande scommessa per il futuro- ha continuato De Luca- la Città di Messina non si può permettere di perdere un’eccellenza come quella del Prof Bramanti, il quale con la sua opera incessante ha dato lustro al nostro territorio. Pertanto il mio auspico è che si trovi una soluzione affinché la Città possa ancora beneficiare dell’impegno e della attività del Prof Bramanti, il quale rappresenta un valore aggiunto ai tanti progetti che ci vedono in sinergica collaborazione”.

Cerimonia molto sentita durante la quale il Prof, Bramanti ha ringraziato l’Amministrazione e la Città Metropolitana per l’importante momento che gli hanno voluto dedicare. “Desidero esprimere il mio ringraziamento alla Città di Messina e l’allora provincia regionale di Messina- ha dichiarato – per il determinante contributo erogato nel lontano 1992 che ha permesso l’avvio, la realizzazione strutturale e la crescita della ex Villa Bonino per diventare successivamente la realtà che oggi tutti conoscono”.

“Ho molto apprezzato – ha continuato Bramanti – l’iniziativa del Sindaco e dell’Amministrazione tutta e, allo stesso tempo, mi sento onorato come cittadino messinese di questo importante riconoscimento. Rappresento la grande difficoltà nel portare avanti nel nostro territorio progetti impegnativi come lo è stato la messa in essere dell’IRCCS, costato 33 anni di lavoro. Tuttavia, ritengo che dobbiamo essere orgogliosi di quanto realizzato sinora e sono certo che il futuro sarà all’altezza delle nostre aspettative. Nell’auspicio di poter proseguire con altre e più importanti iniziative a favore degli anziani, dei disabili, dei fragili e delle cronicità resto disponibile per dare quanto maturato in questi lunghi anni di lavoro e di esperienze come segno di affetto e riconoscenza nei confronti dei cittadini messinesi per il supporto ricevuto”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati