Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
infermieri catania istituzioni sanitarie denuncia guardia medica sicurezza

Dal palazzo

Solidarietà anche da parte dell'AASI

Medico aggredito a Marsala, l’Ordine dei Medici di Trapani si costituirà parte civile

Il presidente dell'Ordine Cesare Ferrari rilancia l'emergenza di affrontare con massima urgenza a livello nazionale e regionale il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro

Tempo di lettura: 1 minuto

Il consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Trapani, nella seduta di ieri (28 febbraio 2018 ndr) ha deliberato che si costituirà parte civile nel procedimento per l’aggressione della dottoressa Silvia Ferracane all’interno della guardia medica di Marsala, verificatasi lo scorso 24 febbraio.

Il presidente dell’Ordine Cesare Ferrari rilancia l’emergenza di affrontare con massima urgenza a livello nazionale e regionale il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, “i medici sono sempre in prima linea da soli e senza protezione ad affrontare pericoli e rabbia sociale, maggiormente a rischio in questo contesto sono le donne medico”.

Ad esprimere solidarietà è anche il presidente regionale dell’A.A.S.I Stefano Casabianca: “apprendiamo dagli organi di stampa dell’aggressione avvenuta a Marsala a danno del medico di guardia. Manifestiamo alla dottoressa la nostra più profonda solidarietà, augurandole una celere guarigione”

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati