bollini rosa

Policlinici

Osservatorio sulla salute della donna e di genere

Medicina di genere, tre bollini rosa per il Policlinico Rodolico San Marco

La Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) ha assegnato all’Azienda Ospedaliero Universitaria etnea il massimo riconoscimento

Tempo di lettura: 3 minuti

Tre bollini rosa per il Policlinico “Rodolico” di via Santa Sofia e tre bollini rosa per l’ospedale San Marco di viale Carlo Azeglio Ciampi a Librino per il biennio 2024-2025. E’ il massimo riconoscimento assegnato dalla Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) all’Azienda Ospedaliero Universitaria etnea per aver promosso la medicina di genere. La Fondazione, ogni due anni, attribuisce da zero a tre bollini agli ospedali italiani che rivolgono una particolare attenzione a prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie a carico della popolazione femminile.
Le unità operative dei due presidi aziendali, sono state particolarmente vicine alle donne e non solo, offrendo percorsi ottimizzati relativi sia a malattie e disturbi che hanno più ripercussioni sulla salute femminile, sia a patologie a carico di entrambi i sessi ma affrontate con un approccio costruito ad hoc sul paziente. Le aree specialistiche interessate dalla valutazione di “Onda” sono state Ginecologia e Ostetricia, Dermatologia, Diabetologia, Dietologia e nutrizione clinica, Endocrinologia e malattie del metabolismo, Oncologia ginecologica, Oncologia medica, Senologia. Particolare attenzione è stata posta alla gestione dei casi di violenza sulle donne e sugli operatori sanitari coinvolgendo l’assistenza sociale e le associazioni di pazienti e volontari.

“I 3 bollini rosa sono motivo di orgoglio e riconoscimento per gli operatori sanitari che offrono prestazioni elevate di prevenzione, sensibilizzazione e di cura, per le donne di qualunque età, al fine di garantire un accesso equo e tempestivo alle cure e ridurre l’incidenza di gravi patologie come quelle preneoplastiche e neoplastiche dell’apparato genitale femminile –sottolineano i direttori delle Unità Operative Complesse di Ginecologia e Ostetricia del San Marco Emilio Lomeo, Ginecologia e Ostetricia del “Rodolico” Liliana Mereu, e Patologia Ostetrica e Ginecologica del San Marco, Marco Palumbo -. Nelle nostre unità particolare attenzione è stata data alla gestione delle donne con gravidanza a rischio, delle donne in menopausa o con endometriosi e delle donne fragili con l’attivazione di ambulatori e percorsi specifici come l’ambulatorio solidale, i percorsi per le vittime di violenza con l’associazione Thamaia onlus e per la depressione peri-partum che vedono coinvolte diverse figure professionali: volontari, mediatori culturali, psicologi e assistenti sociali”.

Ad ognuna delle risposte fornite nell’ambito del questionario di Onda con oltre 400 domande, è stato assegnato un punteggio dall’Advisory Board presieduto da Walter Ricciardi, professore di igiene e sanità pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, secondo un valore prestabilito, in base alla valutazione su prestazioni cliniche e competenze specialistiche.
All’indirizzo web www.bollinirosa.it#TRACK, è già disponibile l’elenco degli ospedali premiati, suddivisi per regione, con l’elenco dei servizi offerti.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche