Medici contro medici: «Il consiglio di non vaccinarsi costituisce infrazione deontologica»

20 Luglio 2016

Come anticipato da Insanitas nei giorni scorsi, la Fnomceo approva all'unanimità un documento per promuovere la cultura della vaccinazione e ammonire i colleghi che, invece, la sconsigliano...

 

di

Come già anticipato alcuni giorni fa da Insanitas, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici ha stilato un severo documento programmatico per promuovere la cultura della vaccinazione: «Il consiglio di non vaccinarsi, in particolare se fornito al pubblico con qualsiasi mezzo, costituisce infrazione deontologica», sottolinea a scanso di equivoci la Fnomceo, ipotizzando provvedimenti disciplinari per il medico che li sconsiglia, fino alla radiazione dall’Albo.

Unica eccezione:  casi specifici, quali ad esempio alcuni stati di deficit immunitari.

Sulla vicenda era intervenuto Toti Amato, presidente dell’Ordine dei medici di Palermo (a destra nella foto durante un auto vaccinazione nella sede dell’Ordine): «È un richiamo di responsabilità per cittadini, istituzioni e medici, i vaccini sono tra i farmaci più sicuri e più rigorosamente controllati, oltre che rispondenti alle più severe normative internazionali perché messi a punto per la somministrazione di massa».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV