Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ibla soccorritori 118 Ortigia precari livelli occupazionali cda seus snami seus contratto lettera ambulanza medicalizzata sottiletta affogata

Emergenza urgenza

La delibera aziendale riferita a dicembre 2016

Medici ed infermieri nelle ambulanze del 118, via libera dal Civico a quasi 250 mila euro di incentivi

La delibera aziendale è riferita al totale di dicembre 2016 per il bacino Palermo- Trapani. Dopo alcuni dubbi sui turni trasmessi dalla Centrale operativa del 118, è arrivato il nullaosta.

Tempo di lettura: 2 minuti

In totale sono quasi 250 mila euro, il mese di riferimento è dicembre 2016. Ed i destinatari, i medici e gli infermieri che prestano servizio nelle ambulanze medicalizzate del 118 nel bacino Palermo- Trapani tramite regime di incentivazione, vale a dire extra stipendio così come previsto.

Il via libera all’erogazione di questa somma giunge da una delibera (leggi qui) dell’Arnas Civico presso cui quei medici ed infermieri lavorano: nel dettaglio, in tutto relativamente ai dipendenti del Civico per dicembre il conteggio è 248 mila e rotti euro (Irap compresa), ai quali vanno ad aggiungersi altri ventimila e passa euro per i medici e gli infermieri che hanno prestato servizio presso l’elisoccorso a Lampedusa (cosiddetta indennità di disagio).

Come di consueto, il conteggio di quanto dovuto era stato trasmesso all’Arnas palermitana dal direttore della Centrale operativa del 118 di Palermo- Trapani. A dire il vero, in un primo tempo dal Civico avevano fatto presente “l’incompatibilità”  di alcuni turni con quanto disposto dal regolamento aziendale, tuttavia una successiva nota chiarificatrice del direttore della centrale operativa ha “giustificato le incongruenze evidenziate dalla direzione medica di presidio” (così come si legge nella delibera dell’Arnas). Insomma, nessuna irregolarità, da qui il via libera a quei pagamenti.

Alla fine dello scorso anno, un decreto dell’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi (n. 2416 del 06/12/2016) ha previsto dal primo gennaio 2017 un aumento degli emolumenti concessi ad anestesisti-rianimatori e infermieri impiegati in incentivazione nel 118 siciliano. Sono stati esclusi dal provvedimento i medici di emergenza sanitaria territoriale (cosiddetti EST) i cui emolumenti sono invece bloccati dal 2008. Da qui alcune proteste che hanno avuto come cassa di risonanza anche una seduta della Commissione Sanità dell’Ars. E in quell’occasione dall’assessorato hanno annunciato la convocazione del tavolo delle trattative per il rinnovo contrattuale anche dei medici dell’emergenza sanitaria territoriale.

AGGIORNAMENTO: un’altra delibera dell’Arnas Civico prende pure atto di una comunicazione sempre per dicembre ma stavolta riferita a tutti gli infermieri e i medici del 118 che lavorano in altre aziende ospedaliere e sanitarie di Palermo e Trapani. In questo caso il totale è oltre 126 mila euro per l’Asp di Palermo, 171 mila e rotti per quella di Trapani, quasi 50 mila per il Policlinico Paolo Giaccone e circa 114 mila per le aziende ospedaliere palermitane.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati