Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

I dettagli

Medici di famiglia vaccinatori, all’Asp di Catania siglato un accordo integrativo

Disciplina a livello aziendale l'intesa regionale e ha l'obiettivo di aumentare la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna vaccinale anti-Covid.

Tempo di lettura: 3 minuti

CATANIA. Siglato ieri presso la Direzione generale dell’Asp di Catania, l’Accordo integrativo aziendale per la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna vaccinale anti-Covid.
L’Accordo è stato sottoscritto dai vertici dell’Asp di Catania, alla presenza del commissario per l’emergenza Covid, con i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali della Medicina generale (Cisl medici, Fimmg, Smi, Snami). Intervenuti, per l’Asp di Catania, anche i direttori del Dipartimento per le Attività Territoriali e del Dipartimento di Prevenzione, e i direttori delle Unità Operative Coordinamento Staff, Epidemiologia e Trattamento economico.

Con questo Accordo si è provveduto a integrare, a livello aziendale, l’Accordo regionale per la partecipazione dei medici di medicina generale alla campagna vaccinale anti-Covid, già da tempo operativo presso l’Asp di Catania.

L’intesa si colloca nella cornice delle Ordinanze contingibili e urgenti del Presidente della Regione Siciliana n. 84 del 13 agosto 2021 e n. 85 del 22 agosto 2021 con le quali, previa consultazione delle organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, le Aziende Sanitarie Provinciali sono state autorizzate a sottoscrivere appositi accordi volti a favorire le attività di vaccinazione anche domiciliare, mediante l’adozione di specifici protocolli organizzativi; e a compiere gli atti amministrativi necessari al reperimento del personale amministrativo e medico finalizzato ad attivare modalità di vaccinazione decentrata e domiciliare.

«Siamo grati ai rappresentanti sindacali dei medici di medicina generale per la grande sensibilità espressa anche in questa occasione – affermano i vertici dell’Asp di Catania -. Abbiamo sottoscritto un Accordo con il quale rinforziamo la rete vaccinale per conseguire gli obiettivi fissati dal Governo regionale e mettere in sicurezza la popolazione. Particolare impegno è rivolto alle vaccinazioni a domicilio e agli esitanti per indurli alla vaccinazione. Guardiamo tutti nella stessa direzione e con la stessa attenzione civica, senza indugiare e mettendo sul campo il massimo sforzo organizzativo e la massina disponibilità».

Obiettivo dell’Accordo, così come anche ribadito lo scorso 26 agosto in occasione del Tavolo tecnico costituto da Asp, sindaci e medici di medicina generale, è migliorare le performance vaccinali sul territorio della provincia di Catania, conseguendo almeno il target del 70% dei vaccinati in prima dose, e inducendo alla vaccinazione quanti ancora non si sono vaccinati.
In questo senso il rapporto di fiducia e di prossimità che lega il medico di medicina generale ai propri assistiti, rappresenta un canale privilegiato per rispondere direttamente ai bisogni espressi dagli utenti e affrontare alla base i motivi della loro esitazione.

I rappresentanti sindacali hanno espresso piena soddisfazione per il riconoscimento del supporto amministrativo e informatico che verrà garantito dall’Asp ai medici di medicina generale, sia negli Studi, sia nei Punti vaccinali istituiti grazie alla sinergia con i Comuni, sia nei Punti vaccinali implementati d’iniziativa dei medici di medicina generale. Uno strumento organizzativo e logistico centrale per conseguire gli obiettivi condivisi e aumentare il numero di vaccinazioni in prima dose.

Le attività previste dall’Accordo saranno monitorate dall’UOC di Epidemiologia. I risultati del monitoraggio saranno comunicati alle Organizzazioni Sindacali in modo da verificare l’andamento delle azioni previste e l’effettiva attuazione, e eventualmente ad apportare i correttivi e i miglioramenti che si ritenessero utili e condivisi.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati