Coronavirus ospedale partinico Aricò rete ospedaliera

Dal palazzo

La nota

Medici del Giglio all’ospedale di Petralia Sottana, Aricò: «Così si potenzia l’assistenza sanitaria nelle Alte Madonie»

Il capogruppo di DiventeràBellissima all'Ars commenta il protocollo d'intesa che prevede l’effettuazione in regime di attività libero professionale di prestazioni sanitarie di Chirurgia generale e di Ortopedia e traumatologia.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «La sinergia siglata tra Fondazione Giglio di Cefalù e Asp di Palermo costituirà un importante valore aggiunto per l’ospedale di Petralia Sottana e quindi un potenziamento dell’offerta sanitaria nelle Alte Madonie». Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, commentando il protocollo d’intesa di cui ha dato notizia Madonie Press che ha per oggetto l’effettuazione in regime di attività libero professionale di prestazioni sanitarie di Chirurgia generale e di Ortopedia e traumatologia presso l’Ospedale Madonna dell’Alto da parte dei medici specialisti del Giglio.

«Sono certo che l’avvio di questo accordo, previsto ora con una durata di sei mesi, sarà successivamente prorogato ed eventualmente potenziato ulteriormente con l’obiettivo di garantire nel miglior modo possibile il diritto alla salute dei cittadini delle Alte Madonie».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche