mascherine

Mascherine fai da te, imprese e artigiani a lavoro per gli ospedali siciliani

1 Aprile 2020

C'è chi assembla e distribuisce mascherine, chi ne produce 1000 al giorno e chi ha donato 80 visiere. Il sindacato CIMO ringrazia.

 

di

La mattina del 30 marzo scorso è arrivato a Catania tutto il materiale necessario per la realizzazione di mascherine da distribuire gratuitamente nei presidi ospedalieri.

Lo fa sapere la segreteria regionale del sindacato dei medici Cimo che aveva fatto richiesta dei tessuti necessari ad un’azienda di Caltabiano, nel Catanese, per la produzione di circa 1000 mascherine e che si occuperà anche della loro distribuzione.

“È un gesto di buona volontà in mezzo a mille difficoltà – dicono dalla segreteria regionale Cimo -. Al momento non è una gran quantità ma ci occuperemo di distribuirle distribuire agli operatori sanitari sul campo. Chiaramente la realizzazione sarà da parte di artigiani locali ma la ricerca continua”.

Invece, come precisato dal responsabile della comunicazione del Cimo Giuseppe Bonsignore, per quanto riguarda la situazione a Palermo: “All’ospedale Villa Sofia, già da una settimana, la ditta Sailing Services di Daniele Bertorotta dona circa 300 mascherine al giorno. Nella giornata di oggi inoltre – aggiunge – sia a Villa Sofia che all’ospedale Cervello sono state consegnate le mascherine di produzione cinese distribuite dalla Protezione civile”.

Sempre a Palermo un donatore si è offerto di regalare al Cimo 80 visiere, “30 destinate al Covid-Hospital e altre 50 all’ospedale Cervello. Ma stiamo provvedendo a raccogliere informazioni sull’eventuale costo – precisa – per l’acquisto di un numero maggiore”.

 

TAG PER QUESTO ARTICOLO:

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV