Corleone memoria

ASP e Ospedali

Il disagio

Manca il pediatra: turni scoperti all’ospedale di Corleone, l’alternativa è a Palermo

Eventuali casi di pazienti di ostetricia trasferibili potranno essere inviati presso il pronto Soccorso dell’ospedale Ingrassia. A inizio dicembre l'Asp ha pubblicato un avviso urgente per reclutare pediatri, tuttavia finora non è andato a buon fine.

Tempo di lettura: 3 minuti

Scoperti a Natale il punto nascita e la guardia pediatrica dell’Ospedale di Corleone dalle ore 8 di questa mattina (24 dicembre), fino a questa sera alle ore 20, a causa della mancanza del pediatra che coprirà regolarmente il turno notturno. Per le stesse motivazioni rimarranno scoperti il turno notturno dalle 20 alle 8 del 25 dicembre e il turno diurno dalle 8 alle 20 del 27 dicembre.

A darne disposizione con una nota è Giovanni Rà, responsabile F.I.O.del P.O. “Dei Bianchi” che nel documento scrive: «Eventuali casi di pazienti di ostetricia trasferibili potranno essere inviati presso il pronto Soccorso dell’Ospedale “Ingrassia” di Palermo e la gestione di eventuali pazienti pediatrici sarà valutata dal medico di guardia del pronto soccorso ed eventualmente condivisa con l’anestesista in servizio. Qualora ritenuto necessario si attiverà la consulenza o il trasferimento dei pazienti pediatrici presso altre strutture aziendali. Il direttore del Dipartimento Salute della Famiglia è informato della situazione vigente. Rimangono comunque garantite, presso il presidio, tutte le emergenze-urgenze pediatriche e ostetriche indifferibili».

Com’è facile intuire il problema nasce dalla mancanza dei pediatri, per cui l’Asp di Palermo ha pubblicato un avviso pubblico giorno 1 dicembre, rivolto anche agli specialisti andati in pensione, per urgente bisogno di loro presso le strutture ospedaliere di Corleone e Partinico. Nell’Avviso pubblicato nella sezione Concorsi del sito internet aziendale il direttore generale, Daniela Faraoni «rende noto che è urgente procedere al conferimento di incarichi di qualunque tipologia per figure professionali di Dirigenti Medici Specialisti in Pediatria da impiegare nei reparti ospedalieri».

Dopo che sono andati deserti tutti i precedenti bandi ed alla luce delle improvvise assenze determinate da cause legittime, da dimissioni volontarie e pensionamenti, l’Asp ha attivato una procedura a «carattere emergenziale», utilizzata in deroga alla procedura ordinaria e valida fino al superamento del momento di criticità.

«L’Azienda- si legge nell’avviso- è disposta a conferire incarico a qualsiasi titolo, anche saltuariamente, purché compatibile con la programmazione delle esigenze di presidio». Possono pervenire anche da Pediatri liberi professionisti «ancorché convenzionati» e da professionisti «in quiescenza». Nell’avviso pubblico dell’Asp di Palermo si sottolinea che «non saranno effettuate selezioni, ma si procederà a contattare immediatamente il professionista che avrà offerto la sua disponibilità».

Al momento, però, nessuna proposta è arrivata per il presidio di Corleone, neppure tra i medici in pensione, perché è difficile che dei medici con ampia scelta di destinazioni come i pediatri scelgano di ricoprire un incarico a tempo determinato se possono ottenere un contratto a tempo indeterminato altrove. Diventa dunque chiara la necessità di espletare dei concorsi. Intanto, la situazione che si è determinata è quella dell’emergenza sanitaria pediatrica e neonatologica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche