Mamma e infermieri del 118 collegati telefonicamente: Agrigento, salvata neonata che stava soffocando

27 Ottobre 2016

Intervento a distanza e a lieto fine degli operatori della Centrale operativa di Caltanissetta.

 

di

Al telefono c’erano da un capo la mamma di una neonata di Agrigento che stava rischiando di morire per soffocamento, dall’altro gli infermieri della Centrale operativa del 118 di Caltanissetta, guidati dal responsabile Giuseppe Misuraca.

Alessandro Scarantino, Antonio Giuffrida, Cilia Kocis, Michele Miccichè, Tiziana Caramia– questi i loro nomi- hanno dato alla madre della piccola le giuste indicazioni sanitarie, consentendo quindi che quel rigurgito di latte non fosse mortale.

Una decina di minuti febbrili, come riporta un articolo di Agrigentonotizie.it, durante i quali lo staff del 118 ha rincuorato la donna, logicamente in preda al terrore, e ha suggerito e seguito passo passo, seppur a distanza, le manovre di soccorso.

Al telefono, infatti,  l’operatore del 118 aveva subito attivato l’intervento di un’ambulanza e di una automedica con a bordo il rianimatore, ma nell’attesa del loro arrivo è stato correttamente scelto di intervenire subito e a distanza. E con lieto fine:  all’arrivo dell’ambulanza la piccola era fuori pericolo…

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV