Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Salute e benessere

Sulla sclerosi tuberosa

Malattie rare, al via una campagna con un film sul web: tra i protagonisti Nino Frassica

Il noto attore siciliano recita in “L’agnellino con le trecce”, Film Formazione lanciato dal provider ECM 2506 "Sanità in-Formazione" in partnership con Consulcesi.

Tempo di lettura: 3 minuti

Un padre cresce da solo suo figlio, Luca, affetto da sclerosi tuberosa, da tempo alle prese con i turbamenti tipici dell’adolescenza: i primi amori, i problemi a scuola, la difficoltà di farsi accettare dai coetanei, spesso insensibili e addirittura crudeli nei confronti di chi è malato. «Ma noi siamo più forti», dice sorridendo il genitore che, animato dalla forza dell’amore paterno, troverà il coraggio di affrontare a viso aperto i persecutori di suo figlio.

È questa l’emozionante trama de “L’agnellino con le trecce”, Film Formazione per i medici e cortometraggio per le famiglie (on line gratuitamente sul sito www.corsi-ecm-fad.it), messo a disposizione dal provider ECM 2506 Sanità in-Formazione, in partnership con Consulcesi Club.

Tra gli attori presenti nella pellicola, volti noti del cinema e della televisione: Nino Frassica, celebre comico siciliano, Enrico Ianniello, protagonista di alcune delle più popolari fiction italiane, tra cui “A un passo dal cielo” a fianco di Terence Hill, e il giovanissimo Gianluca Grecchi, che nel corso della sua carriera ha già lavorato con Beppe Fiorello, Claudio Amendola, Gerry Scotti e Fausto Brizzi. Un vero e proprio parterre di stelle per parlare senza pregiudizi di sclerosi tuberosa, una malattia genetica rara, la seconda sindrome neuro-cutanea per frequenza dopo la Neurofibromatosi tipo 1.

Abbinato al Film Formazione, in occasione della X Giornata Mondiale delle Malattie Rare del 28 febbraio, il provider ECM 2506 Sanità in-Formazione ha lanciato anche il corso FAD (Formazione a Distanza) dal titolo “La Sclerosi tuberosa. Storia, diagnosi, gestione e novità di trattamento”, per aiutare i medici ad affrontare questa patologia, che colpisce 1 bambino su 6.800 di età compresa tra gli 11 e i 15 anni.

Il corso è articolato in 3 video-lezioni, in cui è proprio uno degli interpreti principali de “L’agnellino con le trecce” a guidare i medici nell’apprendimento: Riccardo Zinna, attore di cinema e teatro che ha già lavorato con grandi maestri quali Toni Servillo e Gabriele Salvatores, attualmente sugli schermi di Rai 1 con la serie dagli ascolti record “I bastardi di Pizzofalcone”.

Responsabile scientifica del corso, la dottoressa Romina Moavero, neuropsichiatra infantile presso l’Università Tor Vergata di Roma; al termine delle lezioni, è previsto un questionario finale che accerta la comprensione dei contenuti e assegna 3 crediti formativi ECM.

“L’agnellino con le trecce” si aggiunge all’ampio catalogo di Film Formazione offerti dal provider ECM 2506 Sanità in-Formazione: una lista di produzioni che hanno già riscosso enorme successo tra i camici bianchi grazie a film selezionati in prestigiosi festival cinematografici.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati