Policlinici

L'evento

Malattie del rene, esperti a confronto al Policlinico di Messina

Sabato 4 febbraio, presso l’Aula Magna del padiglione B, un convegno che sarà aperto da una relazione sul Covid-19 dal prof. Giuseppe Remuzzi.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. Malattie del rene: domani (4 febbraio) un seminario di approfondimento promosso dal prof. Domenico Santoro, direttore Nefrologia e Dialisi dell’AOU “G. Martino”. Un’importante e significativa occasione di formazione e confronto, presso l’Aula Magna del padiglione B (Piano 1), che sarà aperta da una relazione sulla pandemia Covid-19 da parte del Prof. Giuseppe Remuzzi (nella foto), direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS.

Considerato uno dei maggiori ricercatori a livello mondiale sia in campo sperimentale che clinico, il Prof. Remuzzi si soffermerà sulla correlazione tra Complemento e SARS CoV2: una riflessione a tre anni dall’esordio della pandemia tra passato, presente e futuro. La seconda parte del Convegno sarà dedicata alle alterazioni del Sistema del Complemento, uno dei sistemi di protezione del nostro organismo, che quando risultano difettosi, per motivi genetici o autoimmuni, possono scatenare malattie che interessano non solo il rene, ma tutto l’organismo.

Questa seconda parte vedrà la partecipazione oltre che del Prof. Giuseppe Remuzzi, anche della Dott.ssa Marina Noris, Responsabile del laboratorio di Immunologia e Genetica delle Malattie Rare del Centro di Ricerche Cliniche dello stesso Istituto, che dedicherà il suo intervento alla patogenesi della Sindrome Emolitico Uremica Atipica (SEUa). Un tema, quest’ultimo, che è anche al centro del progetto- coordinato dalla dott.ssa Noris- a cui l’istituto diretto dal Prof. Santoro dell’AOU G. Martino ha partecipato e che, nell’ambito dei bandi del Ministero della Salute per il PNRR, ha ottenuto un finanziamento complessivamente di circa 800.000 euro.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche