Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

A causa di un'emorragia cerebrale

Lutto nella medicina siciliana: è morto l’endocrinologo Marco Attard

Si è spento ad appena 60 anni dopo un'emorragia cerebrale, operava all'Ospedale Cervello di Palermo ed era nativo di Porto Empedocle.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Grave ed improvviso lutto nella medicina siciliana: è morto ad appena 60 anni Marco Attard, celebre endocrinologo nativo di Porto Empedocle, operante all’ospedale Cervello di Palermo.

Si è spento a Villa Sofia, in seguito ad un’emorragia cerebrale che lo aveva colpito  dopo le vacanze natalizie. Attard è stato il fondatore dell’Atta onlus, l’Associazione Tumori tiroidei e affini e membro del Cape, il Comitato nazionale delle associazioni dei pazienti endocrini. Si è formato professionalmente e culturalmente presso la cattedra di Endocrinologia dell’Università di Palermo che ha iniziato a frequentare, da studente interno, nel 1978.

Nella stessa unità operativa ha svolto le attività di assistenza in corsia, ambulatorio e ricerca. Si è occupato principalmente di fisiopatologia, diagnostica e clinica delle malattie tiroidee e delle neoplasie in particolare.

Da anni collaborava con numerose istituzioni ospedaliere ed universitarie italiane, (dal dipartimento di Scienze Cliniche dell’università La Sapienza di Roma, all’ospedale di Bentivoglio Ausl Bologna, dall’Università di Catania, all’ospedale di Tinchi Pisticci Asl 5 della Basilicata), a numerosi protocolli di ricerca.

Attard lascia una moglie e due figli. I suoi funerali si terranno a Porto Empedocle nel primo pomeriggio di domani (martedì 14 marzo).

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati