Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Dal primo dicembre esami pure per gli esterni

L’ospedale di Corleone cambia volto: dopo le sale parto, ora pure la nuova area di Radiodiagnostica

Dal primo dicembre esami pure per gli esterni

Tempo di lettura: 2 minuti

CORLEONE. Un mese dopo l’attivazione di due nuove sale parto, ha aperto i battenti questa mattina anche la nuova area di 1.000 mq. di Radiodiagnostica dell’Ospedale “Dei Bianchi” di Corleone. Il reparto, interamente ristrutturato e riqualificato, può contare anche su un “telecomandato” recuperato alla piena funzionalità.

Inoltre è stato programmato un investimento di 620 mila per il rinnovo del parco tecnologico. Saranno acquistati una “diagnostica telecomandata diretta digitale”, un “pensile per il Pronto Soccorso” ed un nuovo ecografo.

Il nuovo reparto, nel quale lavorano 4 medici, 9 tecnici di radiologia ed un infermiere professionale, assicura tutte le prestazioni di radiodiagnostica tradizionale, ecografie, Tac e mammografie. Oltre che l’attività per i degenti, il reparto- attivato stamattina alla presenza tra gli altri del Direttore generale dell’Asp di Palermo, Antonio Candela, e del Direttore Sanitario, Giovanna Volo – sarà aperto dal prossimo primo dicembre anche all’utenza esterna con prenotazione degli esami attraverso il CUP aziendale.

«Nel rispetto di un impegno assunto con l’intera comunità- sottolinea Antonio Candela– siamo alla seconda tappa di un percorso che ci consentirà, entro la fine dell’anno, di consegnare agli utenti un ospedale riqualificato, potenziato ed ampliato».

L’investimento complessivo dell’Azienda sanitaria provinciale ammonta a 2,5 milioni di euro. Dopo l’attivazione delle due sale parto e della nuova Area di Radiodiagnostica sono già state programmate le tappe che porteranno alla conclusione di tutti i lavori all’Ospedale “Dei Bianchi”: il 30 novembre è prevista l’apertura del nuovo Pronto Soccorso e del laboratorio d’analisi nei locali del “Corpo A”, mentre il 30 dicembre ci sarà la consegna di tutte le strutture ospitate nel nuovo “braccio” dell’Ospedale.

«Puntiamo sull’Ospedale, ma puntiamo pure sull’assistenza territoriale e, soprattutto, sulla prevenzione- ha detto Candela- Nei prossimi giorni torneremo nel Distretto di Corleone per ‘Asp in Piazza’, un’iniziativa che, quest’anno, ha fatto registrare un’adesione record da parte degli utenti. Il 17 novembre saremo a Chiusa Sclafani con i nostri camper e con i nostri medici. Considerato il periodo, garantiremo, oltre a tutte le prestazioni che fanno parte ormai del programma standard di ‘Asp in Piazza’, anche la vaccinazione antinfluenzale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati