Località marittime agrigentine, da oggi parte il servizio di guardia medica turistica

15 Giugno 2016

Fino al prossimo 15 settembre dalle otto del mattino alle venti, l’Asp di Agrigento garantirà le prestazioni sanitarie integrative alla normale continuità assistenziale.

 

di

AGRIGENTO. Scatta da oggi, nelle località marittime ad alta concentrazione turistica della provincia di Agrigento, il servizio di guardia medica turistica per assicurare cure di primo livello a tutti i villeggianti. Fino al prossimo 15 settembre, dalle otto del mattino alle venti, l’Asp di Agrigento garantirà le prestazioni sanitarie integrative alla normale continuità assistenziale.

Recependo le indicazioni dell’Assessorato regionale alla Salute, la Direzione Asp (di concerto con i responsabili dei singoli Distretti sanitari) ha individuato ed attivato i seguenti presìdi:

  • a San Leone e a Porto Empedocle negli stessi locali della guardia medica convenzionale cioè, rispettivamente, in via dei Giardini 138 ed in via Colombo 22.
  • a Sciacca, il servizio è ospitato presso la sede della guardia medica (via Gerardi 144)
  • a Menfi si trova in via Raffaello
  • il Distretto di Licata può contare su due presìdi: in località Mollarella (corso caduti Chiavarello) ed a Marina di Palma di Montechiaro (al civico 139 del lungomare Todaro)
  • a Ribera sono attivi due punti: a Seccagrande (in via Caravaggio 73) e ad Eraclea Minoa (presso i locali del complesso turistico “Eraclea Minoa Village”).

Per i cittadini residenti fuori provincia, è previsto il pagamento delle prestazioni rese dalle guardie mediche turistiche secondo un tariffario che stabilisce gli importi di 15 euro per le visite ambulatoriali, 25 euro per quelle domiciliari e 5 euro per le prestazioni ripetibili.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV