Lo sport contro la violenza di genere: riecco il «Summer Meeting Festival» a cura dell’Asp di Trapani

20 Luglio 2016

Quattordicesima edizione del progetto di prevenzione primaria per i comportamenti a rischio per la salute mentale, che prevede anche eventi collaterali.

 

di

TRAPANI. Per il quattordicesimo anno consecutivo l’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani organizza il «Summer Meeting Festival: lo sport contro la violenza di genere», un progetto di prevenzione primaria per i comportamenti a rischio per la salute mentale, che prevede diverse attività sportive e altri eventi collaterali.

«Le recenti operazioni delle forze dell’ordine in provincia- spiega il direttore generale dell’Asp, Fabrizio De Nicola- in merito al contrasto del fenomeno della violenza sulle donne e sui bambini, inducono le istituzioni preposte a non abbassare la guardia su tale fenomeno».

Anche quest’anno, in collaborazione con il F.C Internazionale – Interclub di Palermo, il Trapani Calcio, la Pallacanestro Trapani e l’Accademia dello Sport Trapani, si vuole perseverare nelle azioni preventive della pratica sportiva con il calcio, la vela, la corsa, il fitness, l’aquilonismo, come attività che fungono da deterrente ai comportamenti a rischio in salute mentale.

Vengono privilegiati luoghi e spazi di maggior affluenza di popolazione, sia turistica che locale, quali Trapani, Erice, Pantelleria, Favignana, Marettimo, San Vito Lo Capo e la frazione Cornino di Custonaci. Tale attività, coordinata da Antonio Sparaco, rientra tra i compiti istituzionali del dipartimento Salute Mentale dell’ASP 9 di Trapani.

«Il via di questa  edizione si è avuto a Cornino- ha detto Sparaco- con protagonisti un centinaio di giovani impegnati in un torneo di calcetto, che ha visto una grande partecipazione sia di atleti che familiari e proseguite a Pantelleria. Alle azioni previste partecipano oltre agli atleti, anche gruppi di pubblico adulto che nei momenti di breafing potranno ascoltare informazioni sul fenomeno della violenza di genere da parte di diversi esperti che si alterneranno».

L’evento vedrà la partecipazione di rappresentanti delle scuole medie e superiori del territorio, giovani di varie associazioni e famiglie intere, rappresentanti delle forze dell’ordine, della sanità pubblica e degli enti istituzionali che sono impegnati per le diverse competenze, alla lotta contro la violenza di genere, e vuole essere un momento di amplificazione dell’attenzione al triste fenomeno.

Testimonial dell’intera edizione 2016 è il giornalista Italo Cucci. I diversi eventi proseguiranno fino a settembre.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV