Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
vaccino

Uncategorized

Questa sera su Rai 3

Lo scoop di Report: L’Inghilterra ha un vaccino e lo farà produrre in Italia

Un'azienda di Pomezia pronta a produrre in serie le prime 200 mila dosi. Questa sera il servizio completo su Rai 3

Tempo di lettura: 2 minuti

Un’esclusiva del programma di Rai 3 “Report” che andrà in onda questa sera alle 21.30 svela una notizia che potrebbe rappresentare la svolta nella lotta al Covid-19. Nel corso di un’intervista rilasciata all’inviata Chiara De Luca, Piero Di Lorenzo, presidente e amministratore delegato della società IRBM di Pomezia ha confermato che il governo inglese avrebbe già incaricato la sua azienda di produrre “a tutto spiano”. “Verrà distribuito prioritariamente alla popolazione inglese e italiana e poi al resto del mondo – confida Piero Di Lorenzo alla giornalista.

La IRBM è stata scelta dal governo inglese perché sta già collaborando con la Oxford University alla realizzazione del vaccino per il Covid-19  Di Lorenzo ha ricordato che la proprietà intellettuale del vaccino è dell’Università di Oxford: “La Oxford University, con i finanziamenti presi dal Cepi e da altri finanziatori, ha sintetizzato il gene della proteina spike ed ha quindi la proprietà intellettuale di questa costruzione del vaccino. Ci ha chiamato affinché mettessimo a disposizione i nostri laboratori e la nostra esperienza, quindi noi continueremo a produrre questo vaccino, vediamo in che misura e per quali territori. Ce lo dirà Oxford”.

Di Lorenzo ha anche affermato di averne parlato con il Governo italiano: «Ne ho parlato con i nostri governanti, sono disperati. Perché senza vaccino non se ne esce». Siccome la competizione sarà notevole «penso che interverranno pesantemente i governi – ha aggiunto Di Lorenzo -le prime 200 mila dosi chi le usa? Ci sarà una bella competizione. Il problema è mettere la bandierina sulla luna». Report ha chiesto al ministero della Salute quali rapporti intercorrano con il gruppo IRBM in relazione al vaccino contro il Covid-19 che la stessa IRBM sta producendo per conto dello Jenner Institute di Oxford, se il dicastero stia valutando l’eventualità di acquistare questo vaccino e a quali condizioni essendo questo ancora in fase sperimentale: ha risposto che non intercorre alcun rapporto.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati