Case di cura

10 passi per la salute del bambino

L’importanza dell’allattamento al seno, incontro alla Clinica Candela

All'incontro, coordinato dalla dottoressa Maria Rosaria Cinquegrani, ha preso parte anche il Direttore del dipartimento materno infantile del Policlinico di Palermo Giovanni Corsello

Tempo di lettura: 2 minuti

Si è tenuto sabato 7 dicembre presso la Clinica Candela di Palermo l’incontro tecnico divulgativo dedicato all’allattamento al seno, nel corso del quale sono stati presentati i 10 passi per il successo di questa fondamentale prassi per la salute del bambino. L’incontro, oltre a ribadire la centralità dei 10 punti individuati e condivisi dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità e dall’UNICEF, è stata un’occasione di incontro e di scambio di pareri ed esperienza fra professionisti, in particolare sull’importanza del ruolo dei servizi integrati per la maternità rivolti alla protezione, all’incoraggiamento ed al sostegno dell’allattamento al seno, attraverso un approccio multidisciplinare capace di coinvolgere tanto la medicina territoriale, i medici di base, i consultori le farmacie, gli ambulatori, fino agli ospedali ed alle case di cura dotate di punto nascita, ginecologia, ostetricia, dipartimenti materno infantili e pediatria. All’incontro, coordinato dalla dottoressa Maria Rosa Cinquegrani, ha partecipato tra gli altri anche il direttore del dipartimento materno infantile del Policlinico di Palermo e past president della Società Italiana di Pediatria Giovanni Corsello.

I dieci passi per il successo dell’allattamento al seno:

  1. Definire un protocollo scritto per l’allattamento al seno da far conoscere a tutto il personale sanitario
  2. Preparare tutto il personale sanitario per attuare compiutamente questo protocollo
  3. Informare tutte le donne in gravidanza dei vantaggi e dei metodi di realizzazione dell’allattamento al seno
  4. Mettere i neonati in contatto pelle a pelle con la madre immediatamente dopo la nascita per almeno un’ora e incoraggiare le madri a comprendere quando il neonato è pronto per poppare, offrendo aiuto se necessario.
  5. Mostrare alle madri come allattare e come mantenere la secrezione lattea anche nel caso in cui vengano separate dai neonati
  6. Non somministrare ai neonati alimenti o liquidi diversi dal latte materno, tranne che su precisa prescrizione medica
  7. Sistemare il neonato nella stessa stanza della madre ( rooming-in ), in modo che trascorrano insieme ventiquattr’ore su ventiquattro durante la permanenza in ospedale
  8. Incoraggiare l’allattamento al seno a richiesta tutte le volte che il neonato sollecita nutrimento
  9. Non dare tettarelle artificiali o succhiotti ai neonati durante il periodo dell’allattamento
  10. Promuovere la collaborazione tra il personale della struttura, il territorio, i gruppi di sostegno e la comunità locale per creare reti di sostegno a cui indirizzare le madri alla dimissione dall’ospedale.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.