formazione nbcr

L’importanza dei corsi NBCR per medici e operatori sanitari: così evitiamo il contagio

21 Aprile 2020

Formati più di 1000 professionisti, fra medici, infermieri, tecnici e operatori sanitari: "Fra loro nessun contagiato"

 

di

Affrontare quotidianamente un nemico invisibile, come il Coronavirus, nasconde tante insidie. Lo sanno bene medici, infermieri, operatori sanitari che continuano ogni giorno a lavorare nella consapevolezza che il contagio può essere dietro l’angolo. Un aiuto fondamentale per ridurre il più possibile il rischio di contrarre il Covid-19 può giungere dalla formazione specifica contro il rischio NBCR (Nucleare Biologico Chimico e Radiologico). Fra gli istruttori autorizzati in Sicilia a tenere corsi di formazione per prevenire i rischi da contaminazioni nucleari, biologiche, chimiche e radiologiche c’è Calogero Alaimo, coordinatore della centrale operativa Sues 118 di Caltanissetta diretta da Giuseppe Misuraca.

Calogero Alaimo

“Opero nel settore dell’emergenza da oltre 38 anni – afferma Alaimo – ho visto nascere tutto il sistema di risposta all’emergenza urgenza. Dal vecchio 116 alla nascita del 118 e ora del 112. Dal 2003 sono Formatore Nazionale Sanitario sul rischio NBCR. Fortunatamente L’Asp di Caltanissetta nel 2018 ha creato un’area di stoccaggio di materiali sanitari per le grandi Emergenza, adeguatamente fornita anche di DPI per il rischio NBCR. Nei mesi di Novembre e Dicembre 2019 e Gennaio 2020 abbiamo tenuto corsi di formazione NBCR per gli operatori SEUS mentre nel mese di Marzo sono stato contattato dalla Asp di Palermo per formare il personale sanitario che si preparava ad affrontare l’emergenza Covid. In tutto circa 1000 professionisti formati fra medici, infermieri, operatori sanitari. Fra questi, ad oggi, non risulta nessun contagiato. Ciò a conferma di quanti sia importante una corretta formazione

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV