Libri, musica e volontari: La Maddalena, ecco la “Stanza del sorriso” per i pazienti oncologici

10 Novembre 2019

Un bilancio dell'attività iniziata alcuni mesi fa a cura dell’associazione "Serena a Palermo Onlus".

 

di

PALERMO. Un luogo dove ritrovare sé stessi oltre la malattia. È la “Stanza del sorriso” presso il dipartimento oncologico della clinica “La Maddalena”, su iniziativa dell’associazione Serena a Palermo Onlus, nata nel 2005 all’interno di Europa Donna Italia.

La “Stanza del sorriso”, nell’ottica dell’umanizzazione delle cure, è rivolta a tutti i pazienti oncologici della struttura per offrire la possibilità di vivere l’ospedalizzazione senza allontanarsi dalla normale vita quotidiana.

Libri, musica e uno spazio dedicato al recupero della propria l’immagine allo specchio sono gli elementi che contraddistinguono la “Stanza del sorriso” “a cui possono afferire dal lunedì a giovedì dalle 9 alle 13 tutti i pazienti, sia uomini che donne, in cura presso la clinica”, racconta Carmela Amato, presidente associazione Serena a Palermo Onlus e chirurgo senologo.

L’obiettivo della “Stanza del sorriso” “è quello di creare un contesto accogliente, anche nell’attesa della chemioterapia, dove leggere un libro o ascoltare della musica o ricevere le attenzioni di hairstylist e make up artist, sostenitori dell’associazione, alla ricerca del giusto abbinamento per tornare a guardarsi, a volersi bene sia prima che dopo la terapia”.

Nel corso di questi mesi, a recarsi nella “Stanza del sorriso”, sono state soprattutto donne con tumore alla mammella che spesso cadono in un limbo in cui talvolta anche guardarsi allo specchio può rappresentare un ostacolo da superare.

Ecco che il supporto dei volontari e dei soci dell’associazione è fondamentale per spezzare questo circolo vizioso grazie per esempio “alla banca solidale della parrucca”, costituitasi con la donazione di aziende sostenitrici, con la quale le donne che stanno attraversando questo delicato momento della loro vita possono scegliere quella più giusta e restituirla al termine della terapia.

Un’estetista volontaria inoltre può aiutare a scegliere un foulard, un turbante o il trucco adatto per ritrovare la propria identità e per trasmettere speranza durante le cure.

Nella “Stanza del sorriso” è presente anche una biblioteca dedicata alla donazione, con volumi sul tema e dove vengono raccolti anche i testi prodotti dagli stessi pazienti.

In questo spazio vengono organizzate attività creative “come laboratori di scrittura durante i quali abbiamo scritto favole per bambini, proiezioni di film, spettacoli teatrali, l’ultimo dei quali con i comici Toti e Totino, giochi grafico-pittorici e la compilazione di un diario dove chi ci viene a trovare può annotare perplessità, dubbi e incertezze da analizzare insieme ai nostri volontari per formulare la domanda giusta agli specialisti che li hanno in cura”, continua a raccontare Carmela Amato.

Tanto è il tempo dedicato anche al confronto e alla condivisione con i volontari – circa 20 – dell’associazione “per dare delle risposte a quesiti e criticità che spesso chi entra nella ‘Stanza del sorriso’ ha difficoltà anche ad accettare in qualsiasi fase della malattia, dalla prevenzione alla diagnosi, durante la cura e la convivenza con il tumore al seno metastatico”.

All’esterno della “Stanza del sorriso’, l’associazione Serena a Palermo Onlus scende anche sul territorio con iniziative quali la “Vendemmia in rosa” o format di informazione/formazione nelle scuole come quella svolta con le ragazze dai 16 ai 18 anni del liceo classico Vittorio Emanuele II.

A queste si aggiungono anche gli incontri de “L’arte della cura – Seno Sereno” svolti alla GAM e basati su un percorso di prevenzione e sensibilizzazione rivolto alle donne di età inferiore ai 45 anni e superiore ai 69 anni, fasce d’età escluse dagli screening dell’Asp.

Accompagnate dai loro bambini, impegnati in laboratori sui corretti stili di vita, mamme e nonne possono usufruire di una visita senologica e un esame ecografico.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV