sciopero lavoratori sas

Lavoratori Sas esclusi dal bonus covid, stop alle attività connesse alla pandemia

10 Giugno 2020

Da oggi e fino a nuova comunicazione, il personale impegnato in attività ausiliarie al Covid 19 incrocerà le braccia

 

di

Proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della Sas, società partecipata della Regione, che si asterranno anche dalle attività connesse al Covid negli ospedali. Lo comunica il segretario generale Usas-Sadirs, Pietro La Torre, che ricorda che “i dipendenti sono coinvolti nelle attività Covid 19 presso le strutture ospedaliere o comunque nelle connesse attività di supporto, ma sono stati esclusi dalla premialità regionale”.

Il sindacato Ursas-Sadirs aveva chiesto ad assessori e dirigenti competenti un incontro per trovare un accordo previsto dalla legge, senza ricevere alcun riscontro. I lavoratori della Sas assolvono a diverse funzioni nel settore della sanità, fra queste la gestione di servizi di supporto socio sanitari; gestione di impianti, strutture e attrezzature sanitarie; gestione di servizi di sanificazione, manutenzione, pulizia; logistica e trasporti; gestione servizi di magazzino e di igienizazione ambientale.

Secondo La Torre “non appare né accettabile né comprensibile l’esclusione realizzata in Sicilia mentre in altre regioni ci sono esempi e precedenti di inclusione ragionata di questo personale assolutamente impegnato nelle attività indicate. Per questo motivo da oggi e fino a sua revoca, il personale Sas impegnato in attività connesse direttamente o indirettamente alle cosiddette attività ausiliarie al Covid 19 si asterranno dal realizzare tale tipo di attività. Qualora non si dovesse pervenire ad un riscontro sulle richieste formulate non si esclude una protesta davanti l’assessorato regionale che già da oggi programmiamo per martedì 16 giugno in piazza Ottavio Zino”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV