infermieri catania istituzioni sanitarie denuncia guardia medica sicurezza

L’appello di Eva, infermiera precaria: dopo l’emergenza non buttateci via

26 Marzo 2020

Gli eroi "usa e getta" della nostra sanità, ai quali sentiamo il dovere di dare voce. 

 

di

Riceviamo e pubblichiamo la lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che Eva, un’infermiera dell’Ospedale di Alcamo, ci ha inviato. Eva* è una precaria, come tanti ancora ce ne sono in Italia ed in Sicilia. Nonostante le procedure di stabilizzazioni in corso negli ospedali siciliani, nonostante gli interventi correttivi sulla c.d. “legge Madia” e nonostante le novità introdotte in merito dal decreto mille proroghe (leggi qui) c’è ancora una pletora di medici, infermieri, personale sanitario che vive con la “paura del futuro”. A questi si aggiungono quanti, in questi giorni di emergenza, vengono assunti con contratti di pochi mesi: gli eroi “usa e getta” della nostra sanità, ai quali sentiamo il dovere di dare voce. 

 

Caro Presidente,

sono un infermiera di 42 anni che lavora a tempo determinato presso l’Asp di Trapani, precisamente all’Ospedale di Alcamo, ancora non ho raggiunto i tre anni per la stabilizzazione. Ogni giorno vado a lavorare con la stessa passione che mi ha indotto ad intraprendere questo lavoro, ma anche con la paura di ammalarmi di Covid-19, di infettare i miei cari, di rappresentare un pericolo per il mio bambino . Tutto questo per poi restare con un pugno di mosche nelle mani. Nessun futuro per noi, visto la carenza di personale sanitario, considerati tutti i pensionamenti che ci saranno quest’anno le chiedo, con il cuore in mano, cosa sarà di noi a fine contratto? Perché lo Stato italiano non dà a noi precari che lavoriamo la possibilità di cambiare il nostro contratto da determinato ad indeterminato? Avere una garanzia, cosa darò da mangiare a mio figli a scadenza di contratto. Dateci una speranza, grazie.
Eva*

*Eva, nome di fantasia per mantenere riservata l’identità della nostra lettrice

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV