sensori

Lampedusa, al via il servizio di assistenza domiciliare integrata

31 Gennaio 2020

Il dg dell'Asp di Palermo: «Ampliamo l'offerta sanitaria rivolgendoci a pazienti particolarmente fragili».

 

di

L’Asp di Palermo ha attivato per la prima volta a Lampedusa il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI). Gli utenti che possono accedere alle cure domiciliari sono gli ammalati con patologie croniche o con gravi disabilità: senza allontanarsi dalla loro casa i pazienti possono così ricevere un’assistenza di tipo infermieristico-fisioterapica finalizzata a favorire il recupero o a stabilizzare il quadro clinico, limitare il declino funzionale e migliorare la qualità della vita quotidiana.

Per attivare l’ADI è necessaria un’apposita richiesta del medico curante su un modulo che dovrà essere consegnato al Poliambulatorio di contrada Grecale.

Dopo la valutazione del geriatra, in tempi rapidi viene redatto il Piano di Assistenza Individuale (PAI) che ha una durata limitata nel tempo (60-90 giorni), ma la rivalutazione periodica da parte del geriatra dell’Asp può consentire la prosecuzione delle cure se finalizzate al raggiungimento di obiettivi tecnicamente e realmente possibili.

I primi 2 pazienti dell’Isola usufruiscono da qualche giorno del servizio, mentre per altri 2 è in corso la valutazione.

«Ampliamo l’offerta sanitaria a Lampedusa rivolgendoci a pazienti particolarmente fragili- sottolinea il Direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni– L’attivazione dell’Adi consente sia di dare concreto supporto ai familiari sia di evitare il trasferimento dei pazienti in strutture ospedaliere lontane dall’Isola».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV