Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
campagna vaccinale arnas civico rsu premio produttività arretrati

ASP e Ospedali

Al reparto di oncologia

Ladri all’opera all’Arnas Civico, rubati soldi e oggetti personali. La protesta della Fials: “Ormai è un territorio di caccia”

"È evidente che nonostante i provvedimenti presi dall'amministrazione, la situazione non è cambiata" dice Mario Di Salvo, segretario aziendale Civico della Fials

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Amara sorpresa stamattina per alcuni parenti di pazienti ricoverati preso il reparto di oncologia nel padiglione 17/a dell’ospedale Civico di Palermo. Alcune persone si sono accorte di aver subito il furto di soldi, oggetti personali (come occhiali e cellulari) e carte di credito dalle borse che erano custodite all’interno degli armadietti.

“È evidente che nonostante i provvedimenti presi dall’amministrazione, la situazione non è cambiata – dice Mario Di Salvo, segretario aziendale Civico della Fials – E’ inammissibile, dati i costi elevati della sicurezza, che i Reparti ed i Servizi siano alla totale mercé dei ladri, dei questuanti e di qualsiasi individuo nocivo che ha eletto l’Arnas Civico come territorio di caccia. Pensiamo che sia giunto il momento di affidare l’analisi e la soluzione del problema a funzionari più capaci e più attenti alle necessità del caso, anziché continuare a sprecare risorse economiche preziose”.

Al momento non si conosce con precisione il numero delle persone che stanotte ha subito il furto. Le persone vittime del furto hanno fatto sapere che sporgeranno regolare denuncia ai Carabinieri o alla Polizia. Decisive saranno le telecamere di sicurezza installate nei corridoi del reparto che potrebbero aver immortalato i responsabili del furto. Nessun commento, almeno per il momento, dal direttore generale Giovanni Migliore

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati