Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
Cimo

ASP e Ospedali

Ricorso rigettato in primo grado

La vertenza del Cimo contro l’Asp di Agrigento, il sindacato dei medici: «Proseguiremo la battaglia legale»

La segreteria regionale commenta così il rigetto in primo grato da parte del giudice del lavoro del ricorso. Sotto accusa presunti comportamenti antisindacali.

Tempo di lettura: 1 minuto

La vertenza tra il Cimo e l’Asp di Agrigento non si chiude qui. Parla del sindacato dei medici, che commenta così il rigetto in primo grado del ricorso intentato contro l’azienda sanitaria provinciale.

«L’affermazione “si chiude la vicenda” è fuori da ogni logica così come lo è, a nostro avviso, la Sentenza del Giudice monocratico che evidentemente non ha ben approfondito la materia in discussione», sottolinea la segreteria regionale.

Il sindacato aggiunge: «La vicenda non è per niente chiusa e Cimo è intenzionata a proseguire nella sua battaglia legale in tutti i gradi di giudizio e in tutte le sedi competenti. Non possiamo permetterci di far passare sottaciuta una Sentenza che sancirebbe che al di fuori delle RSU gli altri sindacati non… esistono».

Infine, il sindacato sottolinea: «Sulla asserita “autoproclamazione” del Rappresentante Sindacale CIMO di Agrigento, Dottoressa Vaccaro, va sottolineato che la nomina della stessa fu fatta a suo tempo da parte della Segreteria Regionale CIMO, che ne aveva titolo come dimostreremo nel successivo grado di Giudizio».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati