Policlinico di Messina prelievo organi maxi tumore adenomi ipofisari meningite energia elettrica portale web tumori neuroendocrini

Policlinici

L'appello

La Uil Fpl: «Al Policlinico di Messina carenza di personale, intervenga l’assessorato alla Salute»

Il sindacato sottolinea che in numerose unità operative urge un maggior numero di personale infermieristico e OSS.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. «Fortissime criticità presso l’AOU Policlinico di Messina, dove risultano numerose unità operative con notevole carenza di personale infermieristico ed OSS». Lo denuncia la  UIL FPL Messina, sottolineando che «oltre alla compromissione dei LEA continuano a generare una grave condizione di stress psicofisico ai limiti del burnout nei confronti di numerosi lavoratori che con grande spirito di sacrificio cercano di garantire l’assistenza».

Il sindacato, prendendo spunto dall’atto di indirizzo assessoriale che sospende le procedure concorsuali (ad esclusione dei dirigenti medici) in vista delle elezioni Europee ed amministrative dell’8 e 9 giugno, chiede all’assessore Giovanna Volo «di non sottovalutare le criticità che insistono nella succitata azienda e di agire per quanto di propria competenza per ristabilire le condizioni necessarie utili a garantire la salute degli utenti e il benessere organizzativo dei avoratori, che ad oggi, risulta fortemente compromesso da un’organizzazione aziendale, che a nostro avviso, si è rivelata non adeguata a promuovere e mantenere il benessere fisico psicologico e sociale dei lavoratori, che giornalmente vivono i disagi per i possibili rischi professionali cui possono andare incontro, che certamente non sono addebitabili agli stessi».

La Uil Fpl Messina fa qualche esempio:

• Malattie Infettive: ricoveri oltre i posti letto in dotazione in presenza di personale infermieristico ed OSS numericamente ridotto in violazione dei parametri previsti dalla normativa in vigore.
• PS Ostetrico: utilizzo di personale infermieristico nonostante la normativa preveda la gestione da parte del personale Ostetrico.
• PS Pediatrico: l’OBI prevede 3 posti letto ed invece vengono ricoverati 8 pazienti dentro stanze inidonee senza bocchettoni d’ossigeno con disagi per i lavoratori per il sovraffollamento anche per la presenza dei parenti.
• TIN e TIP: ricoveri oltre i posti letto in dotazione, grave carenza di personale Infermieristico ed OSS.
• Sala operatoria: mancata attivazione turni h24 nonostante il superamento del numero delle Pronte disponibilità in violazione di quanto previsto dal vigente CCNL.
• Demansionamento infermieristico in numerose unità operative per mancata turnazione h24 del personale OSS, che ha costretto numerosi Infermieri a ricorrere al Tribunale di Messina -sezione lavoro, per il risarcimento economico per utilizzo improprio del personale infermieristico in attività tecnico alberghiere.
• Referenza telefonica Ufficio Infermieristico: è stata stravolta l’organizzazione dell’ufficio infermieristico da parte della direzione sanitaria, istituendo la referenza telefonica pomeridiana in violazione del vigente CCNL Sanità.
• Mancata pianificazione ed organizzazione nell’assegnazione del personale del comparto nelle varie unità operative.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche