Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

L'intervista video

La Sanità siciliana? Trizzino: «In passato è stata gestita male e con molti sprechi, ecco come rilanciarla»

L'ex direttore sanitario dell'Arnas Civico di Palermo ha promosso un incontro sulle criticità della rete ospedaliera e dell’area dell’emergenza-urgenza.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Momento di confronto per fare il punto sulla situazione della Sanità in Sicilia. Ad intervenire, presso l’ufficio territoriale del M5S di Palermo, il deputato nazionale pentastellato Giorgio Trizzino, medico ed ex direttore sanitario dell’Arnas Civico di Palermo.

Criticità della rete ospedaliera e dell’area dell’emergenza-urgenza al centro del dibattito tra gli specialisti del settore. «Non si tratta di un incontro politico- precisa Trizzino- ma di un confronto per iniziare un percorso a fianco delle istituzioni politiche regionali. Il sistema sanitario regionale potrebbe stare meglio. Lo stato attuale deriva da un mal governo degli anni passati. Questa era una terra dove sono state investite tantissime risorse finanziare che avrebbero potuto cambiare la configurazione dell’assistenza».

Competenze e confronto a servizio del territorio. «Abbiamo tanti ospedali inutilizzati- sottolinea Trizzino- e alcuni vuoti di personale. Bisognava razionalizzarsi perché la programmazione deve essere fatta con dati epidemiologici e di prospettiva certi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati