Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
pandemia oms

Uncategorized

Coronavirus

“La pandemia è tutt’altro che finita” e l’OMS lancia l’allerta sulla salute dei bambini

"Mentre stiamo pagando un caro prezzo per il Covid-19, l'Oms è profondamente preoccupata per l'impatto che la pandemia avrà su altri servizi sanitari, specialmente per i bambini".

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Organizzazione mondiale della sanità continua a essere preoccupata sui trend in crescita in particolare in Africa, Europa orientale, America Latina e alcuni Paesi in Asia. “La pandemia è tutt’altro che finita” ha sottolineato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, aggiungendo che c’è una “lunga strada davanti a noi e molto lavoro da fare. L’Oms è impegnata a fare tutto quello che può per sostenere tutti i Paesi, ma la leadership politica è anche essenziale, compreso il ruolo vitale dei Parlamenti”.

Ghebreyesus ha ribadito la via da seguire durante il lock-down: “Man mano che le chiusure in Europa si attenuano con il calo del numero di nuovi casi di Covid-19, continuiamo a sollecitare i Paesi a trovare, isolare, testare e trattare tutti i casi e tracciare ogni contatto, per garantire che queste tendenze in calo continuino”.

Poi l’allarme per la salute dei più piccoli: “Mentre stiamo pagando un caro prezzo per il Covid-19, l’Oms è profondamente preoccupata per l’impatto che la pandemia avrà su altri servizi sanitari, specialmente per i bambini”. Una categoria che “può essere a basso rischio di morire o di ammalarsi gravemente per il Covid-19, ma può essere ad alto rischio per altre malattie che possono essere evitate dai vaccini. Ci sono ancora oltre 13 milioni di bambini nel mondo che rimangono esclusi dalla vaccinazione e sappiamo che il numero crescerà a causa del Covid-19”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati