Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Case di cura

Le interviste video

“La Maddalena”, tumori benigni della tiroide ridotti fino al 90% con la termoablazione laser

Nel video le interviste a Simona Merlino, medico dell’UO di Endocrinologia, e ad Antonio Noto, chirurgo.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Una riduzione delle dimensioni dei noduli tiroidei benigni fino al 90%. È possibile grazie alla termoablazione con fibra laser, procedura mininvasiva eseguita nella Sicilia occidentale solo presso il dipartimento oncologico “La Maddalena” di Palermo.

Rivolta a pazienti con gozzo uninodulare o multinodulare, presenta diversi vantaggi, primo tra tutti una diminuzione significativa dei disturbi compressivi. Ma si tratta anche di una valida alternativa all’intervento chirurgico in anestesia generale.

La termoablazione tiroidea con fibra laser è controindicata in pazienti con comorbidità (cardiopatia, broncopatia, obesità grave), con noduli cistici e liquidi e in noduli con grosse calcificazioni.

Nel video le interviste a Simona Merlino, medico dell’UO di Endocrinologia de “La Maddalena”, e ad Antonio Noto, chirurgo.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati