Case di cura

La nota

La Fials Palermo: «Ancora ritardi nei pagamenti della clinica Karol ai dipendenti»

Il sindacalista Giuseppe Forte: «Finora non hanno ricevuto la busta paga di novembre ma solo la tredicesima».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Ancora ritardi nei pagamenti della clinica Karol ai dipendenti». Lo scrive la Fials Palermo,  ricordando che l’azienda aveva chiesto il rinvio del tentativo di conciliazione affermando che erano in corso i pagamenti.

«In realtà- spiega Giuseppe Forte (nella foto), commissario Fials Palermo- abbiamo appreso che nulla di questo è stato fatto e ad oggi (30 dicembre ndr) i dipendenti non hanno ricevuto la busta paga di novembre ma solo la tredicesima. Per questo motivo mi sono recato negli uffici senza trovare conferme su eventuali altri pagamenti in corso. Come Fials manteniamo lo stato di agitazione, la situazione è paradossale, invece di ricevere lo stipendio di novembre hanno ricevuto solo la tredicesima che chiaramente è inferiore. La situazione è drammatica per i lavoratori e comunichiamo che siamo pronti a scendere in campo con una manifestazione e altre iniziative di protesta. Inoltre invitiamo l’assessorato alla Sanità e l’Ispettorato a effettuare i dovuti controlli».

Il 3 gennaio è previsto un incontro in Prefettura. Insanitas ha contattato la Karol per avere una replica, non appena dovesse arrivare sarà pubblicata.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche