Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
consulenze legali stabilizzazioni agitazione amministrativi sciopero piano triennale precari Tar asp palermo ricorsi

ASP e Ospedali

L'appello

La Fials: «Anomalie nel bando per 33 amministrativi, l’Asp di Palermo lo revochi»

Il sindacato: «La procedura urgente si è chiusa in soli sette giorni e in pianta organica l'azienda ha dichiarato un fabbisogno di soli 8 posti». Inviata una segnalazione tra gli altri all'assessorato, alla Procura e alla Corte dei Conti.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. La Fials chiede la revoca del bando per assumere 33 collaboratori amministrativi a tempo pieno e determinato all’Asp di Palermo, giunta adesso nella fase di pubblicazione della graduatoria. Il sindacato evidenzia come «la procedura urgente si sia chiusa in soli sette giorni per coprire 33 posti quando in pianta organica l’azienda ha dichiarato un fabbisogno di soli 8 posti» e ha denunciato «diverse anomalie» inviando una nota tra gli altri all’assessorato, alla Procura e alla Corte dei Conti.

«Intanto la durata massima degli incarichi, trattandosi di procedure di urgenza, dovrebbe essere di due mesi non rinnovabili, e invece le assunzioni previste dureranno fino a fine anno e sono prorogabili. Contemporaneamente andrebbe avviata la procedura ordinaria di cui però non c’è traccia- scrivono dalla Fials- Inoltre non viene menzionato nessun piano del fabbisogno del personale, un passaggio che è obbligatorio nell’ambio delle procedure assunzionali».

Secondo il sindacato «appare indecifrabile la scelta dell’amministrazione di assumere urgentemente 33 collaboratori amministrativi quando il piano del fabbisogno in corso di approvazione da parte dell’assessorato prevede 8 posti di collaboratore amministrativo». La Fials contesta quindi «la mancata valorizzazione delle professionalità maturate e acquisite negli anni dal personale interno dell’azienda attraverso il ricorso alle progressioni verticali, in applicazione del decreto Milleproroghe che estende a tutto il personale interno fino al 30% dei posti disponibili e vacanti, come per esempio ha già fatto l’Asp di Caltanissetta». Insanitas ha contattato l’Asp di Palermo per avere una replica, non appena dovesse arrivare sarà pubblicata.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati