Emergenza urgenza

L'appello

La Fials 118: «Sia istituita la figura professionale dell’autista-soccorritore»

Lo sollecitiamo da tempo, lo ribadiamo ora, ha detto Sebastiano Motta intervenendo al convegno che la Fials Sicilia ha tenuto a Catania.

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. «Lo sollecitiamo da tempo, lo ribadiamo ora: la figura professionale dell’autista-soccorritore sia riconosciuta giuridicamente». Lo ha detto Sebastiano Motta (nella foto) intervenendo in rappresentanza del Coordinamento Regionale FIALS 118 al convegno che la Fials ha tenuto a Catania, aggiungendo: «Purtroppo finora in Italia il nostro comparto viene lasciato nelle mani delle singole Regioni, ognuna delle quali ha i propri indirizzi formativi che devono adattarsi nel gestire la mancanza di un riferimento chiaro per assegnare un inquadramento professionale ben definito».

«Le leggi nazionali nei nostri confronti sono obsolete, si rifanno a una figura contestualizzata unicamente come volontario e non come un professionista dell’emergenza extra-ospedaliera- ha aggiunto Motta- Eppure noi ci siamo, siamo lavoratori, soccorriamo, corriamo a sirene spiegate nelle nostre strade, ora guidando, ora assistendo il paziente nel vano sanitario, benché insigniti di una doppia mansione: autista Soccorritore, appunto. Rianimiamo, rileviamo e riconosciamo i parametri vitali, immobilizziamo traumatizzati, comunichiamo lo stato del paziente alla centrale operativa per poter meglio definire la fase dell’ospedalizzazione, subiamo anche noi in prima linea la mortificazione delle aggressioni fisiche e verbali. Abbiamo ben stampati in mente i tristi giorni con i freddi protocolli dell’emergenza Covid. Dunque esistiamo e chiediamo di non essere più gli invisibili del Sistema Sanitario Nazionale».

Infine, Motta ha auspicato pure «una radicale riforma dell’Emergenza Urgenza extra-ospedaliera, che veda uniformato in tutto il territorio nazionale questo contesto, sotto un’unica Regia, perché no, sotto la guida di un “ENTE PER L’EMERGENZA SANITARIA”, prevedendo l’imprescindibile incremento di Medici e Infermieri su ogni ambulanza.  Solo così si potrà avere la piena funzionalità delle reti tempo dipendenti affini all’emergenza extra-ospedaliera».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche