La buona Sanità dell’ospedale Sant’Elia esportata al Giglio di Cefalù: convenzione per l’Endocrinochirurgia

5 Settembre 2017

L'intesa prevede che il direttore dell'Unità operativa di Caltanissetta, Salvatore Scaffidi Abbate, effettuerà una volta a settimana visite ambulatoriali e interventi chirurgici nel nosocomio in provincia di Palermo.

 

di

CALTANISSETTA. La professionalità e la competenza dell’Endocrinochirurgia dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta sarà esportata all’ospedale Giglio di Cefalù dove mai prima d’ora era stata attivata questa disciplina. Grazie ad una convenzione- siglata dai due manager Carmelo Iacono e Vittorio Virgilio- il direttore dell’Unità Operativa Semplice di Endocrinochirurgia, Salvatore Scaffidi Abbate (nella foto), effettuerà una volta a settimana a Cefalù, visite ambulatoriali e interventi chirurgici su ghiandole tiroidee, ghiandole della parotide e sottomandibolari e patologie neoplastiche del collo.

«È un ottimo risultato- commenta Scaffidi- perché tra tante strutture l’ospedale di Cefalù ha scelto proprio l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta per siglare questa convenzione. Ringrazio i due direttori generali per la stima professionale e per l’occasione che mi è stata concessa».

Soddisfazione è stata espressa anche dal direttore generale dell’Asp Carmelo Iacono: «Non può che farci piacere che le nostre professionalità vengano richieste da altre aziende perché questo è un indice di elevata qualità della nostra sanità provinciale». L’Endocrinochirurgia dell’ospedale Sant’Elia da sempre è considerata un’eccellenza in tutto il Sud Italia e punto di riferimento per i pazienti provenienti dalla Sicilia.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV