Isole Egadi, nel 2016 sono stati 106 gli interventi eseguiti dall’Idroambulanza

18 Gennaio 2017

Donata al Comune di Favignana dalla stilista Miuccia Prada, imprenditrice e nipote del fondatore della nota casa di moda, è gestita dall’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.

 

di

TRAPANI. Sono stati 106, in totale, gli interventi eseguiti nell’anno 2016 dall’idroambulanza Santa Lucia nell’Arcipelago delle Egadi. L’idroambulanza è stata donata al Comune di Favignana dalla stilista Miuccia Prada, imprenditrice e nipote del fondatore della nota casa di moda, ed è gestita dall’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.

Inaugurata nel 2013, è un esempio dei migliori mezzi del genere esistenti in Europa, per il salvataggio e il trasporto degli ammalati e degli infermi in mare: consente un trasporto velocissimo tra le Egadi e la terraferma, per le emergenze “primarie” e per le necessità secondarie, ed è dotata di barelle e attrezzature mediche per ogni necessità, per adulti e bambini. Si tratta di un gommone cabinato, dotato di barelle e attrezzature mediche per ogni necessità, lungo più di 11 metri, motorizzato (due motori da 250 cv) in grado di raggiungere velocità di oltre 50 nodi. Il suo valore è di circa 300 mila euro.

I trasferimenti diurni eseguiti nel 2016 sono stati 77, 23 quelli notturni e 6 gli interventi su imbarcazioni o coste. A condurre il mezzo sono quattro operatori dell’Asp: Natale D’Amico, Claudio Catalano, Giuseppe Novara e Mario Piazza.

«Quando l’abbiamo ottenuta- dice il sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto– non immaginavamo che sarebbe diventata così importante. Credo che sia adesso una garanzia e un mezzo efficace ed efficiente tutto l’anno per trasportare velocemente chi ha bisogno in situazioni di emergenza e anche i dati del 2016 lo dimostrano. Un ringraziamento va al personale medico e conduttore, indispensabili per questo servizio, al direttore generale dell’Asp, Fabrizio De Nicola, e all’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, per aver confermato l’eccellente servizio per tutto l’anno. E ovviamente alla signora Miuccia Prada che con la sua donazione ci ha consentito tutto ciò».

«L’idroambulanza si conferma, anche dai dati, un mezzo d’elezione per l’assistenza sanitaria agli abitanti delle Egadi- spiega Fabrizio De Nicola – anche rispetto all’elisoccorso del 118. Questa imbarcazione, che ha sostituito dal 2013 il vecchio mezzo nautico dell’Asp, si è dimostrata eccellente e affidabile nelle emergenze. Un servizio che, coordinandosi con il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate, permette tempi di intervento sul paziente veramente rapidi. Un importante presidio salvavita, così come lo è anche la nostra camera iperbarica di Favignana, che nell’anno appena trascorso ha effettuato diversi trattamenti iperbarici d’urgenza».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV