ASP e Ospedali

A Palermo

Ismett, in visita la Console Generale degli Stati Uniti a Napoli

Accolta dall'assessore Volo e dalla Direzione di Ismett e Upmc, il gruppo sanitario accademico statunitense che 25 anni fa ha avviato il centro trapianti palermitano.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Console Generale degli Stati Uniti a Napoli, Tracy Roberts-Pounds, visita l’IRCCS ISMETT di Palermo: è stata accolta dall’Assessore alla Salute della Regione Siciliana, Giovanna Volo, e dalla Direzione di ISMETT e UPMC, il gruppo sanitario accademico statunitense che 25 anni fa ha avviato il centro trapianti palermitano con un partenariato internazionale no profit con la Regione Siciliana. La Console ha visitato i reparti di degenza e la sala risveglio, il reparto di pediatria, e i laboratori di ricerca.

«ISMETT è un esempio tangibile dell’eccellente collaborazione tra Sicilia e Stati Uniti in ambito scientifico- ha sottolineato la Console Roberts-Pounds- Grazie a investimenti in tecnologia e nelle migliori professionalità, oggi l’Istituto è un punto di riferimento internazionale per i trapianti e le cure ad alta specializzazione, ed ha contribuito a riportare la Sicilia al centro della sanità internazionale. Ho espresso anche il mio apprezzamento per il progetto di UPMC e Regione Sicilia che prevede l’apertura di un secondo ospedale ISMETT a pochi chilometri da Palermo. Ci auguriamo che tutti i partner coinvolti possano contribuire a realizzare il nuovo progetto in tempi brevi».

«ISMETT è una realtà straordinaria, nata ormai più di 20 anni fa- sottolinea Giovanna Volo– la sua evoluzione ha portato oggi alla possibilità di progettare un ampliamento dell’offerta assistenziale con la creazione di un nuovo centro ed un aumento dei posti letto. La stretta collaborazione fra i medici siciliani ed i medici degli Stati Uniti ci ha consentito di offrire standard di sanità e di assistenza sia ai pazienti della nostra Regione che a quelli del bacino Euro-Mediterraneo. ISMETT è un modello che può produrre benefici per tutta la sanità e che penso possa essere replicato anche in altre regioni».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche