Case di cura

L'annuncio

Irccs Oasi di Troina, al via intesa con l’Università di Palermo

Percorsi di tirocinio formativo prelaurea per studenti e laureandi della facoltà di medicina, stage e master. Sul tema si è svolto un incontro tra il rettore Massimo Midiri, il dg Claudio Volante e il dirigente generale dell'assessorato alal Salute, Mario La Rocca.

Tempo di lettura: 2 minuti

Percorsi di tirocinio formativo prelaurea per studenti e laureandi della facoltà di medicina dell’università di Palermo, ma anche stage e master. Ci sarà una collaborazione tra l’Università degli studi di Palermo e l’Irccs Oasi Maria SS. Di Troina (En), istituto di ricerca. Anche di questo si è parlato nell’incontro tra il rettore di Unipa Massimo Midiri, il direttore generale dell’Oasi Claudio Volante e il dirigente generale del dipartimento per la pianificazione strategica dell’assessorato alla salute Mario La Rocca.

«Un accordo, quello con l’IRCCS di Troina, che sicuramente arricchirà i nostri studenti- dice Massimo Midiri– sia dal punto di vista formativo, ma sono sicuro anche dal punto di vista umano con attività teoriche e pratiche di alto livello, con l’acquisizione di competenze utili per l’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro».

«Una collaborazione autorevole che ci riempie di soddisfazione – dice il dg Claudio Volante – che amplierà l’offerta formativa dell’Istituto. Saranno attività volte all’aggiornamento, alla specializzazione ed alla professionalizzazione di futuri medici, dotandoli di competenze mirate alla ricerca, al consolidamento ed alla divulgazione della conoscenza».

L’Oasi di Troina offre servizi sanitari di alta specializzazione alle persone affette da ritardo mentale, da involuzione cerebrale senile e dalle patologie collegate. «Grazie alla presenza di personale altamente qualificato e all’organizzazione aziendale- aggiunge Volante- questo istituto si distingue per la qualità delle competenze offerte, per noi questo partenariato rappresenta un “percorso naturale”, un’opportunità in più di diffondere il nostro know-how di competenze professionali, sono sicuro che questa sinergia rafforzerà il “patrimonio di esperienze” di ogni singolo specializzando». (ANSA).

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche