Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ticket Irccs screening cardiologici elettrofisiologia pagamenti online ambulatori Aliquò Ragusa concorso precari asp ragusa

ASP e Ospedali

Dal 21 aprile

Irccs Bonino Pulejo di Messina, al via screening cardiologici gratuiti nelle scuole

A partire dal 21 aprile, sono organizzati dall'U.O. di Cardiologia-Utic del P.O. Piemonte, diretta da Gaetano Cannavà.

Tempo di lettura: 2 minuti

A partire dal 21 aprile l’U.O. di Cardiologia-Utic del P.O. Piemonte, diretta da Gaetano Cannavà, organizza un’iniziativa di screening cardiologico nelle scuole dedicata all’informazione e alla prevenzione dei rischi cardiologici nei giovani.

Lo fanno sapere i vertici dell’Irccs “Bonino Pulejo” Angelo Aliquò (direttore generale, nella foto), Dino Alagna (direttore sanitario) ed Emanuela Mazzon (vice direttore scientifico), sottolineando che l’iniziativa è in collaborazione con la Onlus Prevencardio. Destinatari saranno, in questa prima fase, gli studenti delle scuole medie inferiori.

Sono tra 250 mila e 450 mila i casi di arresti cardiaci improvvisi ogni anno solo in Europa. A rischio di morti improvvise, che solitamente si verificano durante l’attività fisica, sono anche i giovani, che possono avere difetti cardiaci nascosti o anomalie del cuore.

Il Progetto dell’Irccs di Messina, caratterizzato da uno screening elettrocardiografico, punta a ricercare ed individuare eventuali alterazioni che possono essere alla base di una patologia cardiaca potenzialmente fatale nei giovani.

Le cause di morte cardiaca improvvisa nei giovani, infatti, possono essere diverse. In circa due terzi dei casi, il medico legale durante l’autopsia scopre che la morte è dovuta ad una anomalia cardiaca. Per una serie di ragioni, qualcosa – come ad esempio un difetto cardiaco strutturale – fa sì che il cuore batta fuori controllo.

Questo ritmo cardiaco anomalo è conosciuto come fibrillazione ventricolare. Alcune cause specifiche di morte cardiaca improvvisa nei giovani sono: cardiomiopatia ipertrofica; sindrome del QT lungo; sindrome di Brugada; cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro; sindrome di Wolff-Parkinson-Whyte; anomalie delle arterie coronarie.

Spesso questi decessi si verificano senza alcun preavviso, ma ci sono due fattori a cui prestare particolare attenzione: storie familiari di morte cardiaca improvvisa prima dei 50 anni; svenimenti improvvisi ed inspiegabili che possono verificarsi durante l’attività fisica.

Durante il progetto di screening promosso dall’IRCCS, si terrà un primo incontro con gli studenti, in cui il medico spiegherà ai ragazzi il razionale dello screening e le modalità operative. Durante un secondo incontro, invece, con l’autorizzazione scritta dei genitori, verrà effettuato un ecg di superficie.

Lo screening è eseguito in collaborazione con la Onlus Prevencardio grazie all’utilizzo di un innovativo elettrocardiografo digitale (Telecardiologia). L’elettrocardiogramma, registrato da un infermiere, verrà valutato e refertato a distanza da un cardiologo.

In caso di anomalie o alterazioni che necessitino di esami più approfonditi il reparto di Cardiologia si occuperà della totale gestione del caso, avvertendo le famiglie e programmando insieme gli ulteriori esami da eseguire.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati