ASP e Ospedali

Il vertice con i sindacati

Irccs Bonino Pulejo, approvati i piani 2024-2026 per assunzioni e formazione

Via libera anche al Regolamento per il conferimento degli incarichi della Dirigenza Medica. Il ringraziamento ai direttori sanitario e amministrativo uscenti.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. La Direzione dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo fa sapere che si sono tenuto oggi due importanti incontri sindacali con i rappresentanti del Comparto e della Dirigenza Medica nel corso dei quali sono stati approvati all’unanimità il Piano assunzionale 2024-2026, il Piano della Formazione 2024-2026 e il Regolamento per il conferimento degli incarichi della Dirigenza Medica.

Si tratta di atti di alto rilievo strategico che introducono una Governance all’insegna della collaborazione e della condivisione con le parti sociali ai fini della valorizzazione e del riconoscimento deIl’elevata professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori deIl’Istituto.

La Direzione esprime «soddisfazione e un vivo ringraziamento a tutte le organizzazioni sindacali» auspicando «l’inizio di un percorso virtuoso per la tutela dei diritti di tutti gli operatori dell’istituto». Ulteriori incontri sono già programmati a breve per la trattazione di altre tematiche di pari rilievo tra le quali la determinazione dei Fondi e il Regolamento per il riconoscimento delle fasce economiche.

Inoltre, in seguito alla nomina a direttore generale di Lanza sono decaduti dalla carica i direttori sanitario e amministrativo. Lo stesso Lanza e il direttore scientifico Angelo Quartarone a nome dell’Istituto rivolgono «i più sentiti ringraziamenti» a Maria Felicita Crupi e Giuseppe Rao «per i 5 anni di attività svolta nella qualità di Direttore Amministrativo e Direttore Sanitario dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo».

I vertici dell’Istituto esprimono «la più viva gratitudine per la passione, l’impegno profusi ed i risultati ottenuti dai due professionisti in questo periodo con dedizione, sacrificio, competenze e  il merito soprattutto di aver supportato la Direzione Aziendale nel fattivo contributo dato dall’Istituto al sistema sanitario provinciale nel drammatico periodo COVID. Non è stato da meno, altresì, il loro prezioso contributo dato dopo la pandemia ai fini del rilancio dei due Presidi di Casazza e Piemonte, ai quali hanno saputo esprimere una velocità di ripresa in linea con la mission dell’Istituto e con i bisogni della comunità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche