ASP e Ospedali

Il servizio

Invalidità civile, all’Asp di Palermo tempi più rapidi per accertarla

Dalla prossima settimana sarà attivato il servizio "Allegazione della documentazione sanitaria". Ecco le istruzioni.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Per semplificare ed accelerare il processo di accertamento medico legale di invalidità civile, dalla prossima settimana sarà attivato per tutta l’Asp di Palermo il servizio “Allegazione della documentazione sanitaria”. La procedura consentirà una più rapida “valutazione sugli atti”, senza dovere aspettare i tempi di convocazione a visita diretta negli ambulatori dell’Azienda sanitaria provinciale. Può aderire alla “valutazione sugli atti” anche chi ha presentato precedentemente la domanda e che è in lista d’attesa.

Chi può allegare la documentazione

Possono allegare la documentazione sanitaria e richiedere la “valutazione sugli atti”:
– Il cittadino o un suo delegato;
– Il Medico di medicina generale, il Pediatra di libera scelta o un Medico certificatore che, dopo la compilazione del certificato medico introduttivo (e per tutto il tempo in cui non si è concluso l’iter sanitario), potranno inoltrare alla Commissione la documentazione sanitaria comprovante la patologia per la quale si chiede il riconoscimento di invalidità o handicap;
– Gli Istituti di Patronato che, attraverso un operatore abilitato, potranno inoltrare, sempre mediante allegazione, la documentazione su delega del cittadino che ha aderito alla “valutazione sugli atti”. Per potere utilizzare questa funzionalità, l’operatore del Patronato dovrà essere profilato come “operatore sanitario di patronato”.

Come si allega la documentazione

La documentazione sanitaria che attesta la patologia deve essere allegata attraverso l’applicativo del sito istituzionale dell’INPS: “Allegazione della documentazione sanitaria- invalidità civile”. Per ulteriori informazioni sulla procedura di allegazione, si invita a consultare il seguente tutorial dell’INPS: CLICCA QUI.

Le caratteristiche della documentazione sanitaria

Per rendere più tempestiva ed efficace l’attività della Commissione Medica nel formulare il giudizio medico-legale, è fondamentale allegare solo la documentazione sanitaria:
– Rilasciata da struttura sanitaria pubblica o privata accreditata;
– Idonea a comprovare, sulla di criteri diagnostici e di valutazione standardizzati e validati dalla comunità scientifica internazionale, la patologia o la menomazione.

Si ricorda che è possibile trasmettere la documentazione sanitaria finché l’iter di accertamento è in corso, e cioè fino a quando il verbale non è “definito”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche