Intramoenia, in Sicilia se ne fa abuso? Interpellanza all’Ars per sollecitare più controlli

26 Maggio 2016

Iniziativa di Marika Cirone, deputata regionale del Pd: «L’attività libero-professionale intramuraria dei medici deve essere esclusivamente una libera scelta dell'assistito pagante. Invece le possibili interferenze riguardo ai tempi di attesa e alla trasparenza delle prenotazioni ne fanno una delle aree di rischio corruzione in sanità».

 

di

PALERMO. «L’attività libero-professionale intramuraria (ALPI), l’attività che la dirigenza del ruolo sanitario esercita fuori dell’orario di lavoro, deve essere esclusivamente una libera scelta dell’assistito pagante, ad integrazione e supporto dell’attività istituzionalmente dovuta». Lo dice la parlamentare regionale Marika Cirone (Pd), che sull’argomento ha firmato un’interpellanza.

«Le liste d’attesa, nonostante tutti i tentativi di abbattimento, presentano tempi medi molto elevati- spiega la parlamentare del Partito democratico- Ticket persino più alti del costo della prestazione erogata da un privato o in regime di intramoenia inducono il cittadino a rivolgersi all’ALPI, in sostanza abituandolo a considerare ciò che dovrebbe essere strumento per la libera scelta del medico come normale canale di accesso alle prestazioni del Servizio sanitario, non raggiungibili diversamente».

«Le possibili interferenze dell’ALPI nel canale istituzionale, riguardo ai tempi di attesa e alla trasparenza delle prenotazioni- continua la deputata dell’Ars- ne fanno una delle “aree di rischio corruzione in sanità”, tanto da essere affrontate nel dettaglio all’interno dell’ultimo Piano anticorruzione 2015 approvato dall’ANAC».

«È indispensabile- conclude Marika Cirone- che i comitati istituiti per legge svolgano attività di controllo sui volumi di attività libero-professionale complessivamente ed individualmente erogati, in rapporto ai volumi di prestazioni istituzionali, affinché sia accertato che tra la due attività vi sia il giusto equilibrio come richiesto dalla legge e ne diano la giusta comunicazione ai cittadini».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV