Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
nursind agrigento

ASP e Ospedali

il sindacato propone una soluzione temporanea

Infermieri assunti nel punto nascite di Pantelleria sospeso, il Nursind: siano valorizzati in altre strutture

In una nota il sindacato sottolinea: «Le risorse infermieristiche assegnate a tale punto nascita vengano dislocate anche solo provvisoriamente dove non si riesce a garantire una adeguata assistenza».

Tempo di lettura: 2 minuti

TRAPANI. «Gli infermieri del Nagar di Pantelleria siano spostati in altri ospedali dove serve personale, visto che il punto nascite è sospeso». Lo chiede Salvatore Calamia, segretario territoriale del Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche. Sette infermieri erano stati reclutati dal nosocomio grazie a una delibera dell’assessorato regionale alla Salute dello scorso anno, che aveva concesso all’Asp di Trapani la possibilità di assunzione con carattere eccezionale e derogatorio esclusivamente per la messa in sicurezza del punto nascita.

Nel frattempo, però, il punto nascite è stato sospeso «e la gestione in caso di parto è stata affidata al personale ostetrico nel punto di primo intervento ostetrico». Una situazione “anomala”, spiega il Nursind, che ha chiesto che «le risorse infermieristiche assegnate a tale punto nascita vengano assegnate anche solo provvisoriamente ad altre strutture che per esigenze strutturali di personale infermieristico non riescono a garantire una adeguata assistenza».

Il Nursind ha proposto all’Asp di Trapani una soluzione temporanea «nella quale le unità destinate al punto nascita sospeso vengano allocate temporaneamente nelle unità operative con maggior necessità, con la clausola per i colleghi infermieri che si spostino su terraferma che qualora il punto nascita venga ripristinato così come da decreto assessoriale questi ritornino a Pantelleria. Il tutto- spiega Calamia- migliorerebbe l’assistenza e la sicurezza di tutti i pazienti trapanesi e anche la qualità di vita dei lavoratori trasferiti temporaneamente su terraferma».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati