incontinenza urinaria

ASP e Ospedali

Il servizio dell'Asp

Incontinenza, a Messina consegna a domicilio dei dispositivi medici monouso

L’iniziativa è stata proposta dall’Associazione Fincopp (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico) Sicilia “Spina Bifida” e accolta dall’ASP di Messina.

Tempo di lettura: 3 minuti

MESSINA. Novità per i pazienti affetti da incontinenza: dal primo dicembre è stato attivato un servizio che permette di ricevere direttamente a casa i presidi medici monouso.

L’iniziativa è stata proposta dall’Associazione Fincopp (Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico) Sicilia “Spina Bifida” e accolta dall’ASP di Messina, con il fine di impedire la creazione di file e assembramenti, in un momento così delicato, come quello della pandemia.

«Un passo avanti molto importante- dichiara la presidente di Fincopp Sicilia “Spina Bifida”, Domenica Fobert– Grazie a questo tipo di servizio, già presente in altre città, i pazienti possono risparmiarsi lunghe code e spostamenti, senza correre rischi. Sono infatti soggetti fragili, che vanno tutelati per loro condizione. Inoltre così evitano di recarsi a vuoto al farmaceutico, nel caso in cui i dispositivi richiesti non siano disponibili».

Un percorso iniziato alcuni mesi fa, che da pochi giorni si è concluso positivamente. «La nostra Associazione- prosegue la Fobert- ad aprile ha fatto presente questa esigenza al direttore generale dell’ASP, Paolo La Paglia, che ha dato avvio alle procedure necessarie. Desidero ringraziarlo per la sua disponibilità, insieme alla dott.ssa Alfina Rossitto, responsabile “U.O.C. Assistenza Farmaceutica Territoriale”».

Il paziente indica il presidio monouso usato abitualmente e lo riceve all’interno di un pacco anonimo: «Abbiamo richiesto- sottolinea la presidente- che venga garantita la privacy, in modo che nessuno all’esterno sappia cosa contengano gli scatoli consegnati».

Domenica Fobert

Quella relativa all’incontinenza è una disfunzione di cui si fa fatica a parlare: «I disturbi del pavimento pelvico sono molto diffusi e colpiscono circa 5 milioni di persone in Italia, ma purtroppo è un tema delicato e poco affrontato, soprattutto in Sicilia- aggiunge Domenica Fobert- Molti, tra cui tante donne, tendono a sottovalutarlo o a non menzionarlo, spesso per imbarazzo. Per questo è importante creare un rete pubblica di ambulatori di primo, secondo e terzo livello, che possano offrire un supporto a chi combatte con queste problematiche».

Nella nostra regione esiste un solo centro, che si occupa unicamente di spina bifida e che si trova a Caltanissetta, ma si sta lavorando per crearne uno anche a Messina, con ulteriori competenze: «L’obiettivo- afferma la Fobert- è dare vita ad un Centro per la cura della spina bifida al Policlinico “Martino”, prevedendo anche un centro neonatale dedicato che in Sicilia è assente, per evitare a tanti genitori di doversi recare in strutture lontane, in altre città. Inoltre, vogliamo promuovere un’attività di prevenzione con l’ASP all’interno dei consultori, in quanto è stato rilevato che l’assunzione di acido folico abbassa notevolmente l’incidenza del rischio di spina bifida nel feto. Purtroppo, il Covid ha messo in pausa il progetto del Centro, che doveva essere pronto i primi dell’anno, ma contiamo di renderlo operativo quanto prima, allargandolo poi anche a tutti i disturbi del pavimento pelvico».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.