Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

La nota

Inchiesta sulla Sanità siciliana, Maria Letizia Di Liberti sospesa dal servizio

Lo dichiara in una nota l'assessore regionale alla Funzione pubblica, Marco Zambuto.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «La dott.ssa Maria Letizia Di Liberti, con decorrenza dalla data della misura cautelare che la riguarda, è obbligatoriamente sospesa dal servizio in applicazione delle vigenti disposizioni (art 55 dlgs 165/2001 e ccrl). Il provvedimento, unitamente all’avvio del procedimento disciplinare, sarà adottato quando sarà notificata l’ordinanza che, ad oggi, non è stata trasmessa agli uffici». Lo dichiara in una nota l’assessore regionale alla Funzione pubblica, Marco Zambuto, riferendosi alla vicenda giudiziaria che ha visto, tra l’altro, gli arresti domiciliari della dirigente del Dasoe dell’assessorato regionale alla Salute.

La dirigente, difesa dagli avvocati Paolo Starvaggi e Fabrizio Biondo, «ha dichiarato- si legge in una nota dei legali- di volere chiedere di essere quanto prima interrogata dai magistrati del Tribunale di Palermo, cui è stata già disposta la trasmissione degli atti, per competenza territoriale, riservandosi di rispondere al giudice naturale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati