Giuseppe Laganga Sanzio

Dal palazzo

La decisione del GIP

Inchiesta Nemo Sud, revocata l’interdizione all’ex commissario straordinario dell’Asp di Catania Laganga Senzio

Secondo il Giudice per le indagini preliminari Claudia Misale le esigenze cautelari a suo carico possono ritenersi definitivamente cessate

Tempo di lettura: 1 minuto

È stata revocato la misura interdittiva del divieto temporaneo di contrattare con la Pubblica amministrazione e del divieto temporaneo di esercitare l’impresa in ambito sanitario nei confronti dell’ex commissario straordinario dell’Asp di Catania Giuseppe Laganga Senzio (nella foto di Insanitas). Il giudice per le indagini preliminari, Claudia Misale, ha infatti accolto la richiesta dell’avvocato Carmelo Peluso, ritenendo “venute meno le esigenze cautelari”.

Il provvedimento, in seguito al quale Laganga aveva rassegnato le dimissioni dal ruolo di commissario straordinario dell’Asp etnea,  era stato emesso nell’ambito dell’inchiesta sui rapporti tra il Policlinico di Messina e il centro clinico di riabilitazione neurologica Nemo Sud.

“Considerato che, nell’ottica di una complessiva valutazione sistematica delle emergenze procedimentali e, segnatamente, del contesto peculiare in cui le condotte contestate all’indagato si collocano del tempo trascorso dai fatti, del comportamento tenuto dal medesimo a seguito della sottoposizione alla misura cautelare, dell’efficacia deterrente che la misura in atto può ritenersi aver esercitato nei suoi confronti, specie ove si considerino la rappresentate conseguenze sul piano dell’attività lavorativa svolta, le esigenze cautelari possono ritenersi definitivamente cessate” questo quanto si legge nel provvedimento firmato dal gip.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche