Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
buona sanità Villa Sofia incarico legale asp

ASP e Ospedali

Nessuna replica

«Incarico legale affidato all’esterno»: esposto della Fials contro l’Asp di Palermo

La segreteria provinciale guidata da Enzo Munafò (nella foto) e Giuseppe Forte ha presentato una nuova denuncia alla Corte dei Conti con l'accusa di danno erariale. Finora nessuna replica da parte dell'azienda sanitaria provinciale.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Ancora un altro incarico legale affidato all’esterno dell’Asp di Palermo». Lo afferma la Fials, con un esposto alla Corte dei Conti contro l’azienda sanitaria.

La segreteria provinciale guidata da Enzo Munafò (nella foto) e Giuseppe Forte ha presentato una nuova denuncia con l’accusa di danno erariale in merito alla nomina di un avvocato esterno all’Asp Palermo per rappresentarla a una nuova tornata di ricorsi dei precari contro la mancata stabilizzazione e applicazione della legge Madia.

Dall’Asp di Palermo, da noi contattata, preferiscono non replicare.

La prima volta, spiega la Fials, «l’Asp aveva giustificato l’incarico agli esterni sostenendo la tesi che presso l’ufficio legale lavoravano tre ricorrenti di categoria esecutiva e dunque non era opportuno che seguissero l’iter giudiziario, pur non rientrando a nostro avviso nei motivi di incompatibilità. Ora andiamo oltre, nonostante altri ricorrenti abbiano depositato ricorso, e il 18 si attende l’udienza al Tar, è stato affidato un ulteriore incarico per un non meglio precisato pericolo di inquinamento pur non essendoci alcun legame di parentela con il personale che opera presso l’ufficio legale».

La Fials ha quindi convocato per il 25 settembre un’assemblea dei lavoratori contrattisti assieme al sindacato Cisal per intraprendere tutte le azioni di lotta utili alla stabilizzazione dei precari dell’Asp e contro la mancata applicazione della legge Madia.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati