Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
percorso grigio malattia rara Modica

ASP e Ospedali

Indaga la Procura: sequestrata la cartella clinica

Imprenditore muore per un’occlusione intestinale: sospetto caso di malasanità a Modica

Roberto Cannata, 67 anni, è deceduto sotto i ferri all'Ospedale Maggiore. Aveva cominciato a stare male lo scorso week end. Sia sabato che domenica era andato al pronto soccorso ma i medici lo avevano fatto tornare a casa, poi l’inutile intervento in extremis. I familiari hanno presentato denuncia, sequestrata la cartella clinica.

Tempo di lettura: 2 minuti

Caso di malasanità all’ospedale Maggiore di Modica? Saranno le indagini a stabilire se alla base della morte di Roberto Cannata ci sia stato un errore medico.

Cannata, 67 anni, è morto ieri mentre i chirurghi del Maggiore stavano tentando un intervento in extremis per salvare la vita all’uomo. Cannata aveva cominciato a stare male lo scorso week end; era andato in pronto soccorso sia sabato che domenica accusando forti mal di pancia. I medici, però, non avevano ritenuto opportuno ricoverare o tenere sotto osservazione Cannata.

Quando ieri, per la terza volta, l’uomo si è recato in ospedale, i medici hanno forse capito che alla base del malessere dell’uomo, non era un semplice virus, ma qualcosa di più grave. Probabilmente una occlusione intestinale non diagnosticata in tempo e per questo risultata fatale.

I familiari dell’uomo hanno denunciato in Procura quanto accaduto; i magistrati hanno dato mandato ai carabinieri di sequestrare la cartella clinica di Cannata.

Oggi pomeriggio i militari si sono recati al Maggiore per prelevare tutta la documentazione medica relativa al caso. Il corpo dell’uomo si trova all’obitorio dell’ospedale perché sarà sottoposto ad autopsia. L’esame autoptico insieme alle indagini faranno luce su quanto successo nel ponte del 25 aprile.

Saranno sentiti il personale medico ed infermieristico che hanno avuto a che fare con la vicenda dei ricoveri e delle dimissioni del paziente.  Al momento però non risultano indagati nell’inchiesta.

Una indagine interna era stata aperta, come da prassi, anche nel nosocomio modicano, la cui direzione sanitaria non ha finora rilasciato dichiarazioni ufficiali sull’accaduto. L’Asp 7 di Ragusa ha comunque deciso di sospenderla, vista la parallela indagine della procura.

Roberto Cannata  era un imprenditore molto conosciuto a Modica. I familiari vogliono capire cosa sia successo e soprattutto se la morte del loro congiunto era evitabile; al dolore si aggiunge la rabbia della famiglia che in questo momento si è chiusa nel silenzio.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati