Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Simeup

Imparare a salvare i bimbi dal soffocamento: Catania, riecco “Le manovre per la vita”

L'iniziativa organizzata in tutta Italia dalla Società di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica si svolgerà domenica 13 ottobre presso il Centro Commerciale "Le Porte di Catania". Coordinamento dell'UOC di Pediatria e PS Pediatrico del Cannizzaro.

Tempo di lettura: 2 minuti

Torna anche a Catania la giornata “Le manovre per la vita”, organizzata in tutta Italia dalla Società di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica (Simeup) per favorire le conoscenze e le pratiche utili ad evitare il soffocamento di lattanti e bambini. Lo slogan di quest’anno è: “Non avere paura!”.

L’appuntamento è per domenica 13 ottobre, presso il Centro Commerciale “Le Porte di Catania”, dove gli istruttori della SIMEUP mostreranno come effettuare la disostruzione da corpo estraneo e la rianimazione cardio-polmonare nel bambino e nel lattante.

L’evento si svolgerà, con il coordinamento dell’Unità Operativa Complessa di Pediatria e PS Pediatrico dell’Azienda Ospedaliera per l’Emergenza Cannizzaro, mattina e pomeriggio, con orari 10-13 e 16-19.

La partecipazione è libera e gratuita. Interverrà, tra gli altri, la dott.ssa Antonella Di Stefano, presidente della Simeup Sicilia e direttore di Pediatria e PS Pediatrico dell’Azienda Cannizzaro.

Il soffocamento da corpo estraneo resta una delle principali cause di morte per i bambini di età inferiore ai 3 anni: un boccone di traverso o un piccolo oggetto nella trachea possono essere fatali se non si agisce in tempo. Ma è un evento questo che può interessare tutti anche l’adulto.

Un dramma che potrebbe essere evitato se si praticassero tempestivamente le manovre salvavita in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Per questo motivo la Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica ha organizzato per il dodicesimo anno consecutivo la giornata nazionale, che domenica coinvolgerà 59 piazze italiane e 600 istruttori.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati