Il parto in un’area di servizio, il racconto della neomamma: «Ecco come ho dato alla luce Silvia»

14 Gennaio 2019

Le interviste di Insanitas alla diciottenne che ha partorito in ambulanza sulla Palermo-Agrigento ed a Luigi Alio, direttore del reparto di Ostetricia e ginecologia dell'ospedale Civico.

di Valentina Grasso

PALERMO. Un parto in condizioni straordinarie quello di Maria Schirmenti, 18 anni, di Roccapalumba che nella mattinata di sabato scorso ha dato alla luce in una area di sosta sulla provinciale Palermo-Agrigento, la sua piccola Silvia (leggi qui l’articolo di Insanitas).

La mamma e la bimba sono state prontamente soccorse da un’ambulanza del 118 e da personale del reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale Civico.

Chiuso il punto nascita di Mussomeli, la donna, dopo aver constatato l’aumento costante delle contrazioni, si è recata presso il PTE di Lercara Friddi dove è stato subito disposto il trasferimento in elisoccorso presso un punto nascita che, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, ha riferito l’impossibilità d’atterraggio.

La scelta è stata quindi di procedere in ambulanza verso l’ospedale Civico di Palermo.

Dal reparto, diretto dal professor Luigi Alio, è stato quindi subito allertato il collaboratore Pietro Alimondi  che, originario di Lercara, in quel momento stava rientrando in paese. Qui, al PTE, ha confermato che la signora stava per entrare in travaglio e la necessità del trasferimento presso il reparto dove la signora era stata presso l’ambulatorio di gravidanza a termine.

Ma durante il tragitto le doglie si sono accentuate e Alimondi ha chiesto all’autista di fermarsi in una stazione di servizio. Casualmente è stato anche assistito, durante il parto, dalla compagna neonatologa che si trovava con lui.

Giunti in ospedale sono stati fatti tutti i controlli di routine che hanno permesso di constatare la perfetta riuscita del parto. Maria, in assenza di complicanze, ha dato alla luce la sua seconda bambina, la bellissima Silvia di 3 chili e 400 grammi. Entrambe stanno bene e sono ancora ricoverate presso l’ospedale Civico di Palermo in attesa, tra pochi giorni, di essere dimesse per tornare a casa.

Il parto in ambulanza è stato possibile grazie ai medici Luna Cleria, Pietro Alimondi, Giulia Villani e ai soccorritori Giuseppe Lercara e Carmelo Pecoraro.

A coordinate l’intervento dalla sala operativa del 118 sono stati il medico Biagio Bonanno e gli infermieri Filippo Pizzurro e Marcello D’Aleo.

Nel video il racconto del professor Alio e di Maria Schirmenti.

La neomamma Maria Schirmenti e i il prof. Luigi Alio

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV