Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
infermieri carenza

Dal palazzo

La lettera aperta

Il grido d’allarme del Nursing Up: «Nella Sanità siciliana grave carenza di infermieri e Oss»

Lettera aperta del coordinamento regionale del sindacato.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Come ogni anno con l’arrivo della stagione estiva la carenza cronica nelle strutture sanitarie pubbliche di infermieri e personale di supporto OSS si acuisce. Si ritiene che in Sicilia mancano circa 9500 infermieri».

È il prologo della lettera aperta del coordinamento Nursing Up Sicilia, per ribadire che «le aziende ospedaliere siciliane sono costrette a fare i salti mortali per garantire una assistenza adeguata e sicura al bisogno di salute della popolazione, di contro sono costrette dal CCNL vigente a programmare e garantire la fruizione delle ferie estive di tutto il personale».

Inoltre, il sindacato sottolinea: «Il personale rimasto in servizio, infermieri ed OSS, è insufficiente a garantire i livelli essenziali di assistenza. Studi internazionali universalmente accettati ribadiscono che “la qualità assistenziale è inversamente proporzionale al rapporto di numero infermieri per paziente”, quindi meno infermieri significa meno qualità assistenziale».

Nella lettera il Nursing Up Sicilia aggiunge: «I servizi vengono ugualmente garantiti grazie al grande sacrificio degli infermieri che, con spirito di abnegazione, insieme a quei pochi OSS in servizio, tutelano il diritto alla salute dei cittadini. La carenza di personale infermieristico e del personale di supporto OSS rappresenta la “madre” di tutti i problemi per ogni ospedale grande o piccolo che sia e può comportare una serie di conseguenze anche gravi».

Ed ancora: «La carenza di personale è causa di progressiva riduzione della sicurezza in ospedale e diminuzione della qualità e sicurezza delle cure erogate con contestuale aumento del rischio clinico. Tali criticità sono più evidenti nelle aree di emergenza e di terapia intensiva a causa dell’aumento della richiesta, sia quantitativa sia qualitativa, e della complessità delle prestazioni erogate tipiche della stagione estiva».

Dal Nursing Up aggiungono: «Ad inizio anno abbiamo scritto ai direttori generali e per conoscenza all’assessorato regionale alla salute, chiedendo di programmare in tempo il fabbisogno di personale per il periodo estivo. Siamo in emergenza infermieristica, a poco valgono le tanto annunciate selezioni di personale a tempo determinato per infermieri ed oss tra aziende collegate: vedranno la luce se tutto va bene a settembre, e il personale da poco assunto non è sufficiente a soddisfare il fabbisogno».

Infine, dal sindacato degli infermieri annunciano: “Allestiremo tavoli informativi nelle aziende sanitarie siciliane, per informare i cittadini/utenti del valore della professione infermieristica e porre il problema del demansionamento professionale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati