Il direttore di un Covid-Hospital: «Sono un “soldato” della Sanità, rinuncio al compenso»

24 Marzo 2020

La decisione di Salvatore Di Rosa, a capo della direzione scientifica del Covid-Hospital di Partinico.

 

di

PALERMO. «Presterò la mia opera come “un soldato”, per fornire il mio contributo a favore della collettività: non intendo ricevere alcun compenso».

Salvatore Di Rosa, medico in pensione ed ex direttore generale dell’ospedale Villa Sofia, fa sapere di rinunciare al compenso previsto (25 mila euro per tre mesi) per il suo incarico di direttore scientifico del Covid-Hospital di Partinico.

In una nota inviata al direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni, sottolinea di essere motivato dalla propria etica e deontologia professionale e di voler mettere a disposizione la propria persona e la propria esperienza plurispecialistica e di primario medico internista nell’ambito della Sanità pubblica.

«Svolgerò l’incarico a titolo gratuito, con la stessa tenacia, impegno e serietà», sottolinea Di Rosa.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV